Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

giovedì 26 aprile 2018

Recensione: 'La tigre di Anatolio' di Guia Risari

Buongiorno lettori! Anche se sono sotto ptb, l'altro giorno mi è arrivato questo pacchettino e dato che la favola era davvero breve, non me la sono sentita di farla attendere troppo e mi sono messa subito a leggerla. Praticamente l'ho conclusa in due minuti ed oggi ve ne parlo!
ps.: no, non la aggiungerò alla lista del project.

Titolo: La tigre di Anatolio
Autore: Guia Risari
Pagine: 60
Prezzo: € 13,00
Editore: Beisler Editore

TramaSin da piccolo Anatolio ha una passione smodata per le tigri. Disegna felini, indossa ciabatte striate, ruggisce persino quando è arrabbiato. Ma il fatto più sorprendente è che la sua compagna di giochi preferita è proprio una tigre in carne e ossa, che pesa duecentocinquanta chili ed è lunga tre metri. Una tigre feroce e affamata come tutte le tigri, ma che accanto al bambino diventa buona, paziente e affettuosa. La storia tenera e surreale di un'amicizia insolita, unica, speciale, in cui tutto è possibile e la differenza è ricchezza. Una storia per guardare oltre le apparenze e sognare in grande.

Recensione:

'La tigre di Anatolio' è una favola narrata in terza persona, dove un narratore ci racconta la storia di Anatolio, un bambino innamorato delle tigri. La vera protagonista della trama è, infatti, una bellissima tigre docile ed amorevole che alla fine si rivelerà essere qualcosa di davvero sorprendente.
La storia si legge in pochissimo tempo ed è narrata con uno stile estremamente semplice, trattandosi di un libro per bambini. Ho trovato davvero piacevole la lettura, ma al contrario di come mi aspettavo, alla fine non ho afferrato il vero punto della storia, né la sua morale... se presente. 
Dalla trama, la morale sembrerebbe essere quella di riuscire a guardare oltre le apparenze, ma secondo me non è stata sviluppata in un modo molto lampante ed io credo che in un libro per bambini la morale sia davvero importante e debba essere semplicissima da afferrare, perché attraverso essi i bambini iniziano ad avvicinarsi ai primi concetti ed alle prime idee di ciò che è giusto fare al mondo.
In ogni caso, il libricino è davvero piacevole e l'autrice ha creato una storia carina adatta per tenere compagnia i più piccoli e rilassare i più grandi, donandogli qualche sorriso ed un momento di spensieratezza.
Tutte le pagine sono illustrate dai disegni di Giulia Rossi, che ha realizzato illustrazioni per ogni azione descritta dal narratore. E' stato carino vedere come narrazione ed immagini avessero un rapporto molto ironico tra loro. Le immagini, spesso, contraddicevano o esageravano le scritte e questa cosa ai miei occhi è risultata davvero carina e divertente.

2 commenti:

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)