Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

mercoledì 19 giugno 2019

WWW... Wednesday! #13

Buonasera amici lettori! Pensavate mi fossi dimenticata del www eh? Invece eccomi qui! Ho appena preso una pausa dallo studio della tesi e mi sono subito fiondata qui nel blog a scrivere la nuova puntata di questa rubrica. Oggi sono davvero fiera dei miei risultati. Spero che, nonostante la laurea in vista, riuscirò a mantenere il ritmo delle letture!
Questo www...wednesday! contiene quasi soltanto libri targati Newton Compton, ma improvvisamente mi è venuta voglia di leggerne alcuni. Vi capita mai di avere un'improvvisa ispirazione verso una determinata casa editrice? Fatemi sapere, intanto io vi lascio tutti i miei titoli!

Ho recentemente finito di leggere:
'Sono una brava ragazza' di Penelope Bloom:
si tratta di un libro simpatico e carino, ma non eccezionale.
'La ragazza del faro' di Alessia Coppola:
questo libro è finito dritto dritto tra i libri che più mi sono piaciuti!
(cliccate sui titoli o sulle immagini per leggere le recensioni!)

Sto leggendo:
'Il mio meraviglioso imprevisto' di Nicole Teso:
sono soltanto all'inizio, quindi non posso dire molto...
Però sono davvero curiosa di capire cosa mi aspetta!

Leggerò:
'Il canto delle Forze Ancestrali' di Noemi Gastaldi:
non sono ancora sicura di questa scelta, ma magari
riuscirò a decidermi a concludere questa serie!

Quali sono i vostri titoli?

martedì 18 giugno 2019

Recensione: 'La ragazza del faro' di Alessia Coppola

Buongiorno lettori! In questa ultima settimana mi sono data davvero da fare per recuperare un po' di tempo per la lettura e sono fiera del risultato raggiunto. Tra i vari libri letti La ragazza del faro è in assoluto quello che mi ha donato più emozioni e che mi ha tenuta incollata alle pagine al punto da farmi dimenticare che ho una tesi da discutere tra metà mese e che, quindi, dovrei studiarla. Ma che dire, recupererò anche quello, per ora lasciatemi raccontare quanto ho amato questo libro!

Titolo: La ragazza del faro
Autore: Alessia Coppola
Pagine: 284
Prezzo: € 9,90
Editore: Newton Compton Editori

TramaNel mare Adriatico c'è un'isola incantevole, cullata dall'abbraccio delle onde. È l'Isola dei Gigli di mare, tra le cui sponde si snodano le vicende di Luna, una ragazza dal passato tormentato e un futuro riposto nelle stelle. La vita di Luna cambia all'improvviso quando dal mare arriva una misteriosa scatola: al suo interno alcune foto, sbiadite dall'acqua e dal tempo, che la ritraggono da bambina insieme alla madre, scomparsa quando Luna aveva solo sei anni. Chi ha scattato quelle foto? E perché ora si trovano tra le sue mani? Convinta che non possa trattarsi di un caso, la ragazza comincia a interrogare le stelle, che – proprio come sua madre – Luna studia sin da piccola, incoraggiata da suo zio, il guardiano del faro. Quando le speranze di arrivare a risolvere quell'enigma sembrano svanite, ecco che sull'isola arriva qualcuno, forse in grado di darle le risposte che cerca: si chiama Hermes ed è un giovane fotografo giunto a immortalare le bellezze del posto. Hermes e Luna non sanno che c'è un antico segreto che li riguarda. Un segreto che prima o poi qualcuno riporterà alla luce...


Recensione:

Quando ho deciso di leggere La ragazza del faro sapevo che mi sarei buttata in una storia ricca di poesia perché Alessia Coppola è sempre in grado di trasmettermi un senso di bellezza molto particolare, molto poetico e malinconico. La mia aspettativa è stata rispettata e forse anche di più: in questo libro non ho trovato soltanto poesia, ma anche l'animo di Alessia che mi ha tenuto compagnia durante il corso della lettura e mi ha accarezzata quando le cose si facevano davvero dure da sopportare.
La ragazza del faro porta con sé una storia molto forte, molto triste, ma anche molto bella. Quello di Luna ed Hermes è un amore totalmente diverso da quelli di cui siamo abituati a leggere, questo perché lei è una ragazza diversa, sognatrice ed impossibile da inquadrare; lui invece è un ragazzo pragmatico e questo li rende differenti tra loro. I loro dolori e le loro speranze, però, li accomunano e li rendono come due parti dello stesso animo. Il segreto che li unisce (non lo dirò, non preoccupatevi) mi ha sorpresa e mi ha avvolta. Verso il finale avevo cominciato a capire, eppure l'autrice è riuscita a sviarmi per ricondurmi alla stessa verità poco dopo permettendomi di godere del colpo di scena.
La trama ruota attorno al passato ed è particolarmente quello di Luna che riaffiora in ogni riga, accompagnato da quello di Hermes. Dalla storia di Luna si impara a provare pena ed io ho sentito tantissima compassione per Luna, Arturo, Hermes ed Ammone. Sembrerà forse strano, ma l'unica persona con cui non sono riuscita a stringere questo legame forte è la madre di Luna, perché non mi sono trovata d'accordo con le sue scelte di vita. Ho capito, però, che è giusto così ed è stato anche questo a rendere il libro perfetto ai miei occhi: potermi confrontare con pensieri dolorosi ed assurdi e prendere atto delle mie reazioni.
Leggere La ragazza del faro è un po' come tuffarsi all'interno di una melodia malinconica e per la prima volta nella mia vita ho sentito davvero la musica suonare tra le pagine di un libro: sono riuscita ad immaginarmi canzoni, brani, frasi e li ho associati alle situazioni narrate nel libro. Non mi era mai successo e per me è stata un'esperienza davvero magica.
Questo libro è allo stesso tempo una carezza ed un pugno per l'anima e mi ha insegnato che anche se amiamo una persona e non riusciamo a smettere di portarla nel nostro cuore, ciò non significa che quella persona debba essere presente nella nostra vita per poter stare bene. Questo concetto mi è arrivato dritto all'anima e me l'ha graffiata. E' stato doloroso, ma grazie alle parole di Alessia Coppola ho capito delle cose che avrei dovuto comprendere da tempo. In qualche modo, questo libro mi ha cambiata.

lunedì 17 giugno 2019

Segnalazioni dagli autori

Buongiorno lettori e buon lunedì! Questa settimana ho intenzione di recuperare alcune segnalazioni che sono rimaste per mesi ferme nella mia casella di posta. Per quanto riguarda gli autori mi scuso per averli fatti attendere, ma in questi ultimi tempi sono stata iper-presa dalla stesura della tesi e non ho avuto mai tempo di mettermi a leggere tutte le mail, né tanto meno a creare tutti i vari post di segnalazione (che sono quelli che richiedono più tempo in assoluto). In ogni caso, oggi rimedio per tutti e quindi ecco qui nuovi interessantissimi titoli da aggiungere nella lista dei desideri!

TitoloLa Terra
Autore: Monica Brizzi
Pagine: 240
Prezzo: € 10,60 cartaceo | € 3,99 ebook
Editore: Genesis Publishing

Trama:È il 2320 quando Niristilia parte per una missione. Direzione Terra. Ma all’arrivo le cose non vanno come dovrebbero e Niristilia viene fatta prigioniera dagli umani.
Lei è la Principessa di Mirika, sorella dell’attuale Re, che ha bombardato e invaso la Terra, già decadente, con un unico scopo: conquistarla.
Tuttavia, a Max, il capo dei ribelli, e ai suoi compagni sorgono molte domande: perché la Principessa racconta tutto il contrario di ciò che si aspettavano? Perché non sembra avere a cuore il fratello e il suo regno?
Ma anche un’altra guerra si fa spazio giorno dopo giorno nel cuore dei due giovani... Lotteranno per uscirne vincitori o alla fine cederanno?
La Principessa dei Mondi- LaTerra è il primo volume di una trilogia sulla guerra tra Mirika e la Terra. Un distopico potente, emozionante, che lascia col fiato sospeso fino all'ultima riga.
Titolo: Un cavaliere tutto suo
Autore: Jill Barnett
Pagine: 84
Prezzo: € 2,59 ebook
Editore: Babelcube
Traduzione: Isabella Nanni

Trama: Nel tentativo disperato di evitare un matrimonio imposto con il Barone di Warbrooke, il cavaliere più temuto d’Inghilterra, Lady Linnet di Ardenwood assolda il pericoloso mercenario William de Ros perché l’aiuti a fuggire in convento.
A sua insaputa, de Ros in realtà è proprio il nuovo Barone di Warbrooke e d’accordo con il protettivo nonno di Linnet ha solo una settimana per farle la corte e conquistarla. Se solo sapesse come fare a corteggiare una dama…
TitoloIn equilibrio sopra la follia
Autore: Marco Conti
Pagine: 93
Prezzo:  € 0,99 ebook
Editore: Autopubblicato

TramaCristiano agli occhi della gente, è un ragazzo fortunato: ha un'ottima famiglia molto conosciuta e stimata, un lavoro in banca, una buona reputazione, una bella casa e una certa agiatezza economica.
Forse però qualcosa ci è sfuggito, forse non ci siamo chiesti se Cristiano è davvero felice, se quegli obbiettivi che come succede per il dna, la sua famiglia gli ha trasmesso, sono gli stessi che lui si è prefisso.
Cristiano conosce Manuela e scoppia l'amore, quello vero, passionale e intenso. Convinto di aver finalmente trovato la strada giusta, si allontana dalla sua famiglia che non lo capisce e che spegne i suoi sogni. Tante volte però, non siamo noi stessi gli artefici del nostro destino, ma paradossalmente sono quelle persone che non hanno mai avuto una parte da protagonista nel film della nostra vita.
Sarà quando l'amore inizierà a stridere che Cristiano troverà il coraggio di aprire il cassetto dei propri sogni e tornerà di nuovo a volare.
Titolo: Sigari Cubani
Autore: Adriana Fabozzi
Pagine: 197
Prezzo: € 9,48 ebook | € 12,90 cartaceo
Editore: Albatros 

Trama:Ogni mattina, intorno alle otto e trenta, il rituale di Asia è sempre lo stesso: afferra il telefono e guarda il messaggio di buongiorno del suo fidanzato Lorenzo. Quella della giovane Asia è un’esistenza prevedibile e scontata, con la sua mania di perfezione e il desiderio di stabilità… ma cosa può succedere quando il guscio perfetto che si è costruita si scontra con un mondo fatto di tradimenti e bugie, corrotto e privo di valori? Il suo bisogno di sapere cosa c’è al di là della ragione, di lasciarsi andare e perdere il controllo, di fare qualcosa di sbagliato, a un certo punto prende il sopravvento, e si ritrova a indossare la maschera dell’inganno, come fanno tante persone accanto a lei. Da quel momento inizia per lei un periodo turbolento, in cui è divorata dal senso di colpa, finché un uomo infedele e senza scrupoli le farà aprire gli occhi sulla direzione da intraprendere nella sua vita. A volte è necessario perdere di vista per un attimo i valori più importanti per poi ritrovarli più forti di prima, riuscendo ad accettarsi per come si è, con tutte le proprie imperfezioni: “ho immaginato un luogo dove non ci sia il silenzio, ma voci, dove non ci sia la menzogna, ma la verità, dove non ci siano maschere, ma volti, dove non ci siano fantasmi, ma persone che camminano a testa alta guardandosi negli occhi senza timore e senza doversi nascondere”.
Titolo: Fin De Siécle. Matrimonio proibito
Autore: Carragh Sheridan
Pagine: 409
Prezzo: € 1,99 ebook | € 14,99 cartaceo
Editore: Autopubblicato

Trama: Inghilterra, XIX secolo.
Una volta impedita la partenza di Theresa per il Nuovo Mondo il visconte James Abbott, nonostante la gravidanza, convince la ragazza a sposarlo intenzionato a farsi carico anche del figlio che lei aspetta come se fosse suo. 
Dopo le affrettate nozze il visconte porta la moglie a vivere a Upper Abbott Wood, la storica tenuta di famiglia, dove la nuova viscontessa, però, troverà un'accoglienza fredda e ostile e scoprirà di essere circondata da nemici subdoli e spietati che hanno tutte le intenzioni di distruggere lei e il suo matrimonio...
Nel frattempo Lady Virginia, esasperata dai tentativi della madre di procurarle un buon matrimonio, decide di fare una follia e sposa segretamente Joshua Stevens. Un altro matrimonio proibito che non tarda ad essere scoperto e manda in frantumi i progetti della Dowager countess Rachel Bramby, che, dopo la defezione del visconte Tatcher, stava preparando il terreno per prendere accordi con un altro nobile scapolo e organizzare per la figlia un matrimonio all'altezza della famiglia Bramby. Nonostante Virginia sia ormai sposata a tutti gli effetti la donna non intende arrendersi e accettare la situazione, al contrario, ha tutte le intenzioni di porre rimedio a quella sciagurata e inaccettabile azione che Virginia ha compiuto senza il suo permesso e non si fermerà davanti a nulla per arrivare a raggiungere il suo scopo.
Mentre ad Upper Abbott Wood i pericoli che minacciano la nuova viscontessa e il figlio che aspetta si fanno sempre più oscuri. Tra cameriere intenzionate a vendicarsi di Theresa e distruggere il suo matrimonio e perfide cognate che tramano per evitare che il piccolo che lei porta in grembo possa arrivare a fregiarsi del nome e del titolo degli Abbott, Charity Gould è fermamente intenzionata a chiarire la verità su ciò che sta accadendo in quella dimora per poi riferirlo a zio James, assente per lavoro. 
Così, dopo l'ennesimo malaugurato incidente occorso a Theresa, la nipote Charity, con la complicità di Archer McLiddell, escogita un piano per impossessarsi delle prove necessarie a dimostrare che Lady Victoria ha tramato alle spalle del fratello, ma il piano non va secondo i programmi e i due si ritrovano a dover pagare in prima persona il prezzo di un'azione avventata e irrazionale.
E mentre il Natale di quel 1890 si avvicina, vecchi e nuovi amori proibiti si vedono costretti a combattere ancora per poter essere vissuti, per potersi salvare da losche e perfide macchinazioni che hanno il solo scopo di allontanare chi si ama in nome di un'etichetta che condiziona la vita di una società prigioniera della forma e dell'apparenza.
Leggerete qualcuno di questi libri?

sabato 15 giugno 2019

Recensione: 'Sono una brava ragazza' di Penelope Bloom

Buongiorno lettori e buon Sabato! Rieccomi qui con una nuova recensione. Oggi vi parlo di un libro abbastanza divertente, anche se non perfetto. Voi lo conoscete? Lo avete letto? Sarei molto curiosa di conoscere i vostri pareri riguardo questa lettura!

Titolo: Sono una brava ragazza
Serie: Attraction Series #1
Autore: Penelope Bloom
Pagine: 219
Prezzo: € 9,90
Editore: Newton Compton Editori
Traduzione: Federica Gianotti

TramaOggi sono più vicina di quanto lo sia mai stata al mio obiettivo: diventare una giornalista d'inchiesta. Basta con i soliti trafiletti sul meteo o sull'importanza di lavarsi le mani, questa è la mia grande occasione per dimostrare che non sono più la ragazza imbranata e pasticciona di sempre. Ho ottenuto il mio primo, vero incarico per un super articolo sulla corruzione nelle grandi aziende. Per farlo, devo infiltrarmi come una moderna James Bond alla Galleon Enterprises. Per ottenere il posto da stagista c'è da superare il colloquio con un certo Bruce Chamberson, così potrò indagare su un presunto giro di corruzione. Mi sento davvero concentrata, non mi posso permettere di fare errori. Ma perché mi tremano le gambe adesso che l'uomo più bello che abbia mai visto è entrato nella sala d'attesa e mi sta guardando in cagnesco mentre faccio colazione? Ogni capo ha le sue regole e apparentemente Bruce non sopporta che qualcuno tocchi la sua frutta. Soprattutto la banana che gli viene lasciata fuori dall'ufficio ogni mattina, quella di cui non può fare a meno, e che io avevo scambiato per un gentile omaggio...

Recensione:

Ho cominciato questo libro con la voglia di leggere qualcosa di simpatico, divertente e leggero e devo dire di non essere rimasta delusa perché Sono una brava ragazza porta in sé una storia assolutamente paradossale ed in grado di far ridacchiare il lettore in più punti. Se dico 'paradossale' è perché l'autrice sembra aver volutamente creato una situazione impossibile e, conscia di averlo fatto, ha portato avanti il libro in una sorta di atmosfera irrealistica. Il modo in cui Natasha viene assunta è la prima azione tutt'altro che razionale che troviamo nel libro e da essa nasce tutta una sorta di conseguenze che tengono il lettore incollato alle pagine fino ad un finale che lascia desiderare di poter subito conoscere il proseguo della storia.
I due protagonisti, Natasha e Bruce, sono perfettamente uno l'opposto dell'altra, ma è sorprendente il modo in cui entrambi abbiano subito sentito il bisogno di creare una situazione in cui i loro caratteri potessero incontrarsi a metà strada. Una sorta di bilanciamento delle parti, come se una potesse minimizzare i difetti dell'altro e contemporaneamente i suoi; e viceversa. Natasha è un po' la solita ragazza imbranata che combina solo pasticci e che, non si sa per quale miracolo, improvvisamente ha la sua occasione per rifarsi. Bruce è un uomo particolare, oserei dire quasi strano. Il suo carattere nasce da un trauma, eppure ci sono delle cose della sua personalità che ancora mi sfuggono. Per essere così convinto che non si debba mai commettere due volte lo stesso errore, concede alla sua piccola stagista delle attenzioni davvero esose. Particolarmente all'inizio, durante la scena dell'appartamento mi sono chiesta più volte il senso del suo atteggiamento che mi è sembrato un tantino esagerato per essere rivolto ad una sconosciuta. Credo che questa inafferrabilità di alcuni  paradossali aspetti del carattere di Bruce sia stato l'unico aspetto stonato della storia. Oltre ad esso, mi ha fatto strano il comportamento dei protagonisti durante la scena dell'ospedale.
In generale la trama non è delle più originali e segue il classico schema del segreto, dell'innamoramento e della scoperta. Si tratta di un libro che ne ricorda altri, però non in modo spiacevole. Ho in particolar modo apprezzato la capacità dell'autrice di gestire la scoperta del segreto senza creare reazioni troppo esagerate e propinare al lettore interi capitoli di nervosismo.
Consiglio questo libro per una lettura veloce, piacevole e soprattutto senza pretese.