domenica 21 agosto 2016

Consigli in famliglia #36 - 'Notte prima degli esami' e 'La Vergine e il Grifo'

Buongiorno lettori! Dato che avevo il materiale pronto prima di partire, ho deciso di non sospendere anche questa rubrica e, quindi, di scrivere e programmare anche la puntata di questo mese! 
Questa volta mia sorella vi consiglierà un libro che in realtà ho letto anche io molti anni fa (per questo non lo trovate recensito nel blog) e che, dopotutto, non vi sconsiglio. Mia madre, invece, vi parlerà di un libro che parla della nostra città: Perugia!

E' una rubrica a cadenza mensile ideata da me in cui, ad ogni puntata, vi presento un libro consigliato da mia madre e uno da mia sorella

Mia sorella consiglia...
Titolo: Notte prima degli esami
Autore: Luca e Claudia
Pagine: 126
Prezzo: -
Editore: Mondadori

Lo consiglia perché: Lo ha letto durante il periodo della maturità e le ha fatto venire ansia con lui e i suoi protagonisti. E' un libro carino che fa capire e vedere alcune idee dei giovani. [voto: 4,5/5]

Mia madre consiglia...
Titolo: La Vergine e il Grifo
Autore: Sandra Cordon
Pagine: 360
Prezzo: € 20,00
Editore: Francesco Tozzuolo Editore

Lo consiglia perché: Le ha fatto scoprire storie di Perugia che prima non conosceva e questo le ha permesso di conoscere ancora di più la propria città. Inoltre, le è piaciuta molto la particolare storia d'amore all'interno della trama. [Voto: 5/5]

Conoscevate questi libri?

martedì 16 agosto 2016

Segnalazioni dagli autori

Buongiorno lettori! Oggi vi lascio un nuovo post di segnalazioni e ci tengo a ricordare ai vari autori che stanno leggendo che, se non trovano la loro opera in questo post, è semplicemente perché lo ho programmato prima della fine di Luglio, quindi non ho avuto modo di inserire i libri che mi hanno segnalato successivamente! Ovviamente li raggrupperò in un altro post non appena tornerò attiva a Settembre!
Titolo: Jean Améry: Il risentimento come morale
Autore: Guia Risari
Pagine: 176
Prezzo: € 19,50
Editore: Castelvecchi Editore

TramaQuesto saggio presenta l’opera di Jean Améry e approfondisce alcuni temi del pensiero occidentale – l’invecchiamento, il suicidio, la concezione del tempo e dell’individuo – ma affronta ugualmente le questioni della Shoà, della testimonianza e della creazione letteraria, proponendo una rivalutazione filosofica del risentimento, inteso come re-sentir, capacità percettiva e coscienza riflessiva, «la fonte emozionale di ogni morale autentica, che fu sempre morale degli sconfitti» (Améry)
Titolo:  Come un'isola
Autore: Monika M.
Pagine: -
Prezzo: € 1,49
Editore: Lettere Animate

Trama: 
Come un’isola è forse scritto unicamente per noi donne , noi donne che ci amiamo così tanto da saper amare in modo unico, senza però tradirci mai . E’ una storia d’amore non convenzionale, complessa, forse malata, tenace , che rivela la fragilità e la forza stessa della protagonista. E’ un invito a darci una possibilità anche quando tutti i segnali indicano pericolo, vivere un amore sapendo che si verrà feriti non per ingenuità ma per coraggio, vincendo la paura del dolore che sappiamo arriverà ma che sarà nulla confrontato ad una assenza di rimpianto. E’ consapevolezza di sé, è controllo, è scelta . Lucrezia , la protagonista, allineerà la sua vita a quella di Victor convinta di poter, come sempre nella sua vita, controllare tutto . Nulla sarà più diverso da ciò che lei aveva pianificato fino a conoscere la travolgente ribellione, fiera del suo orgoglio ingaggerà una guerra con il suo stesso cuore per non concedersi ad un amore non corrisposto . Si tufferà volontariamente in due occhi crudeli e belli sapendo che vi troverà la morte per annegamento, consapevole che quel che dopo l'aspetterà non sarà più vita , ma sopravvivenza scandita da una inguaribile mancanza, dettata però dalla libertà della scelta fatta . Siamo spesso schiavi dei nostri limiti , ma quanto di noi siamo disposti a tradire per oltrepassarli ? << Non bisogna mai partire da un risultato , se lo facessimo tutto sarebbe falsato , ogni gesto e pensiero mutato dal desiderio di giungere dove si è stabilito e non dove veramente siamo attesi... sei enigma e mistero che vivrò per sempre o forse mai più... >> Lucrezia da Come un'isola di Monika M.
Titolo: Sunset
Saga: Sunset Saga #1
Autore: Helen J. Evans
Pagine: -
Prezzo: € 1,20
Editore: Autopubblicato

TramaAlicia Turner, diciassette anni, si è appena trasferita insieme a suo padre Stephen nella città di Brandon, in Canada, per poter ricominciare da capo dopo che sua madre è misteriosamente scomparsa nel nulla.
Il primo giorno di scuola Alicia incontra Caden, un ragazzo bellissimo e sfuggente, dai misteriosi occhi color ambra.
Alicia si sente in qualche modo legata al ragazzo, che custodisce un segreto che non deve essere rivelato.
Anche Aaron e Amy, i due nuovi compagni di scuola, hanno un’identità da nascondere… Cosa c’entra Caden con la scomparsa della madre di Alicia? E da cosa dipendono i suoi misteriosi poteri sovraumani? Aaron è coinvolto nella stessa faccenda?
Una nuova serie, ricca d’amore, mistero e avventura, per tutti gli amanti di Twilight e Shadowhunters.
Titolo: Riflessi in solitudine
Autore: Federica Voi
Pagine: 31
Prezzo: € 1,99
Editore: Narcissus

Trama“Riflessi in solitudine” è un “viaggio” all’interno della propria personalità, del proprio “essere fino in fondo” attraverso cui scoprire piccole sfumature delle proprie emozioni. È la tristezza il tema dominante e con il quale si intraprende questo viaggio dove si lascia spazio anche al dolore che lacera l’animo, all’indifferenza verso se stessi, alla riflessione, vista sia come essenziale per poter vivere sia come artefice della sofferenza poiché è riflettendo che si viene a conoscenza dei propri pensieri, dunque della propria condizione di essere umano. È così che si conosce la propria sofferenza che arriva a tramutarsi in pianto, alla fine. Ed è il pianto una forma estrema della sofferenza stessa, un punto di non ritorno ma dal quale si può sempre ricominciare, grazie al quale si riesce a liberarsi di ciò che ci logora l’animo, da ciò che ci angoscia. Lungo questo cammino è possibile anche incontrare le illusioni e le speranze ostili entrambe, in fondo, all’essere umano. Ma se le illusioni rispecchiano ciò che non esiste, le speranze aiutano almeno a dare fiducia in ciò che verrà, inducono a porsi la domanda “E cosa accadrà domani?”. Un viaggio, un cammino forte dove a tratti ci si sente anche smarriti, confusi, incapaci, addirittura fragili; un viaggio che termina con la pesantezza della solitudine, quella solitudine in cui non si riconosce niente di ciò che ci circonda: nessun volto, nessun suono. Smarriti, appunto.
Titolo: I guardiano dell'Elterion
Autore: Francesco Ambrosio
Pagine: 416
Prezzo: € 17,00
Editore: Bibliotheka Edizioni

TramaUna ventata di aria fresca irrompe nell’afoso mercato editoriale di luglio. Desterà non poco interesse, infatti, l’esordio editoriale di Francesco Ambrosio, giovane autore partenopeo che, con I guardiani dell’Efterion, si cimenta con un romanzo enigmatico, affascinante, ricco di colpi di scena, ambientato nello spazio e incentrato sulla sempiterna lotta fra bene e male.
Un uomo che scappa da una clinica psichiatrica e viene a conoscenza di una verità sconvolgente, una bambina russa che viene condotta, contro la sua volontà, su un piccolo pianeta chiamato Efterion che, con le sue molteplici radici, veglia sull’armonia dell’intero universo.
La loro storia si incrocerà con quella di altri alieni, fino alla creazione di una vera e propria squadra di guerrieri volta a combattere innumerevoli nemici e cercare di riportare l’armonia e la pace nello spazio. La terra, quindi, è solo il punto di partenza, ma il viaggio continuerà tra pianeti e stelle diverse. Ma da cosa dipende veramente l’oscurità che per secoli ha intrappolato l’universo?
Cosa rende quest’opera così diversa dal marasma fantasy che sta spopolando nel mondo editoriale? Innanzitutto la scelta ambientare la vicenda nelle profondità spaziali, sorta di limbo astratto, atemporale, zeppo di insidie in cui i personaggi di Ambrosio- tutti sfaccettati, contraddittori, ricchi di zone chiaroscurali - si muovono, come pedine su una scacchiera perfettamente ordinata, per giungere ad un pirotecnico scontro conclusivo fra le forze del bene e quelle delle tenebre.
Ma non si può tacere l’abilità dell’autore nel manovrare una trama ostica, dai molteplici detour narrativi, dai colpi di scena continui, nella quale tutti i fili tirati, giungono ad un’armoniosa e definitiva conclusione; né la maestria nel tratteggiare una miriade di caratteri che, viste le loro caratteristiche, sia fisiche che psicologiche, si potrebbero apparentare più all’universo Marvel che a quello consueto del genere fantasy.
Un’opera prima di rutilante fantasia in cui l’immaginazione è al potere e dove i siderali spazi interstellari sono le quinte di battaglie, segreti oscuri e tradimenti che si susseguiranno fino all’ultima pagina, per arrivare a svelare l’origine di tutto.
Titolo: Il Ritorno dei Demoni
Serie: Bracbah Chronicles #1
Autore: Daniele Donisi
Pagine: 389
Prezzo: -
Editore: Autopubblicato

Trama:
Danyĕħl è un giovane ragazzo che vive con la sua famiglia in una “casa” albero gigante, nei pressi del villaggio di Lifetown nelle terre del regno di Castleshlie. Nel mondo Bracbah nessun umano è come lui, nemmeno la sua famiglia: occhi verdi, orecchie appuntite, capelli neri. Con suo padre lavora le terre del re, come un umile contadino, quando improvvisamente la sua vita cambiò. Tutto ebbe inizio durante i giorni dell’Anello di Luce, nel momento in cui incontrò una veggente e il suo spirito, i quali gli svelarono il suo destino: salvare tutte le creature di Bracbah da un nuovo ritorno dei demoni. Spinto dal suo buon cuore e dalla consapevolezza di essere il prescelto degli spiriti, Danyĕħl intraprese un lungo viaggio per salvare una vita, ma questa scelta lo porterà a scontrarsi con nuovi nemici e a seguire la sete di vendetta, tralasciando il suo destino e i suoi affetti. Nel frattempo, le città vengono assediate dai demoni e comincia una lunga la battaglia con gli uomini del re Kâħel e il leone magico Ålehx. Quando tutto ormai sembra perduto per il popolo di Castleshlie, Danyĕħl arriverà in loro aiuto compiendo, in parte, il suo destino. 
Leggerete qualcuno di questi libri?

venerdì 12 agosto 2016

TAG: Il tag del book

Buongiorno lettori! Oggi ho deciso di preparare per voi un tag molto breve, ma carino, cui mi ha nominata Martina del blog Lettrice a tempo pieno.
Per partecipare si devono seguire tre semplici regole (anche se la terza non la seguirò, come sempre ahahhaha):

✓ Ringraziare il blog che vi ha nominati;
✓  Nominare il blog che ha creato il tag (non so chi lo abbia creato, aiuto D:);
✓ Taggare altri 8 blog.


1. Chiedervi il titolo del libro/ dei libri sarebbe un controsenso! Quindi: Voi avete libri "segreti"? Libri che avete letto e che tenete gelosamente nascosti? Di cui non parlate mai? Cosa rende loro cosi speciali? 
Non credo di aver mai avuto la necessità di tenere dei libri 'segreti' perché per me è troppo importante poter condividere con qualcuno le emozioni che mi ha dato una lettura, quindi andrebbe contro me stessa nascondere dei libri agli altri.

2. Qual è la citazione di un libro che amate particolarmente? Una citazione che vi è entrata nel cuore, che vi ha travolto, che vi ha fatto dire " Sono io, sono proprio io" con euforia? Riportatela e spiegate il motivo per cui la ritenete davvero importante. 

Voglio lasciarvi una citazione che non mi ha trasmesso euforia, ma mi ha lasciato stupita. E' un brano tratto da 'Canale Mussolini' di Pennacchi, un libro che ho dovuto leggere per la scuola molti anni fa e che mi aveva molto colpita: "Mica che uno va in giro tutto il santo giorno a dire alla gente: 'guardate che ho la furia appresso ". Uno se la porta dentro, nascosta bene in una piega dell'anima e magari non esce mai fuori. Ma poi salta il giorno in cui meno te lo aspetti e ti pungono sul vivo, nel vivo di quella piega d'anima e la furia esce fuori e prende il sopravvento e tu dopo dici: "Ma che è successo? Io non lo volevo fare. Torniamo indietro di un minuto solo, vi prego, torniamo a tutto com'era prima". E invece niente sarà più come prima".  Questo brano è così veritiero che non sono riuscita a non farmelo imprimere a fuoco nella mente. Ormai fa parte di me.

3. Qual è il libro che vi ha fatto innamorare della scrittura? Raccontatemi della vostra prima lettura, del perché leggete! Sono curiosissima di sapere ogni cosa!

Come ho ripetuto già tantissime volte, credo che il primo libro che mi abbia fatto nascere dentro l'amore per la lettura sia 'Il piccolo lord', l'unico in assoluto che tutt'oggi non mi stancherei mai di rileggere. E' un libro bellissimo e, nonostante io fossi molto piccola, mi ha trasmesso delle emozioni che continuano ad accompagnarmi ogni volta che penso ad esso.

4. Ultima, ma non meno importante: Cos'è per voi un libro? Cosa vuol dire leggere? Quali emozioni vi suscita?

Un libro è una casa, perché è in grado di farci sentire al sicuro. I libri sono quella stanza magica in cui ci si può rifugiare per dimenticare tutto ciò che ci sta attorno. Sono un modo per imparare ad amare e per viaggiare, anche se non nel vero senso della parola.


da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/comportamento/frase-150805>
E questo è tutto per oggi!
Fatemi sapere se farete il tag e, in caso, non esitate a lasciarmi i vostri link. Appena sarò di ritorno correrò a dare un'occhiata!

domenica 7 agosto 2016

3 anni di noi! Auguri Libri di cristallo ♥

Buongiorno lettori! Per oggi ho preparato un post davvero importante! Infatti, sono ormai tre anni che il mio blog è attivo e io sono felicissima di essere approdata in questa avventura.
Ho aperto il blog quasi per caso ed oggi non saprei vedermi senza di esso (nonostante alcuni bassi ed alti) e, per questo motivo, devo ringraziare sopratutto voi, i miei lettori, che mi sostenete con i vostri commenti qui e in ogni piattaforma collegata a Libri di cristallo. Voglio ringraziare anche i miei amici e le case editrici/autori che mi sostengono in questa avventura e si fidano del mio lavoro. In questi tre anni ho conosciuto molte splendide persone ed ho imparato che avere passione ripaga sempre (o quasi, almeno). 
La piccola comunità che è andata creandosi con il blog è un dono prezioso per me, per questo oggi ho deciso di creare qualcosa per festeggiare tutti insieme. Si tratta di un giveaway, ovviamente!
Ho deciso di mettere in palio un po' di cosine e anche se i libri non sono gli ultimi usciti in commercio, spero che parteciperete comunque in tanti! Qui sotto vi lascio ogni informazione!

<a href="http://libridicristallo.blogspot.com/2016/08/3-anni-di-noi-auguri-libri-di-cristallo.html" target="_blank"><img src="http://i63.tinypic.com/nqz6g0.jpg" border="0" alt="Image and video hosting by TinyPic"></a>

Premi:
Primo Classificato: libro a scelta + agenda panda
Secondo classificato: libro a scelta (tra quelli rimasti)

Regole:
Per essere contati nell'estrazione, i partecipanti devono compilare questo form e lasciare un commento al post.
ATTENZIONE: tutti i campi contrassegnati con gli asterischi sono OBBLIGATORI.



Spero parteciperete in molti, auguro buona fortuna a tutti!
Il giveaway scade il 1° Settembre.