Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

giovedì 22 giugno 2017

Release Party: 'Le parole ritrovate' di Igor Patruno

Buongiorno lettori! Mentre me ne sto a Torino a (quasi sicuramente) morire di caldo e ad alternare lo studio alle passeggiate col mio fidanzato, vi lascio la segnalazione di un libro in uscita proprio oggi! Si tratta di un volume particolare, di non-narrativa, in cui sono racchiuse diverse interviste a molti personaggi importanti, tra cui alcuni veramente molto conosciuti!

Le parole ritrovate
di Igor Patruno
Edizioni Ponte Sisto
162 pagine
€ 13,50

Trama: La riscoperta del gusto di raccontare storie. Dopo un decennio, quello degli anni Settanta, dominato dalla poesia, ma anche dalla violenza, tra i ragazzi del movimento del ’77 torna l’interesse per il romanzo e più in generale per la scrittura.
Nel 1980 il quotidiano Lotta Continua, interpretando questa esigenza, pubblica, per la prima volta nella storia del giornale, una rubrica settimanale di interviste ad alcuni importanti scrittori italiani. Le interviste, ideate e realizzate da Igor Patruno, con la collaborazione di Massimo Barone e Antonio Veneziani, affrontano il tema del tornare a “raccontare storie”, del rapporto tra personaggio e scrittore, del senso dello scrivere e riflettono sul bisogno di una generazione di narrare sé stessa e le vicende che l’avevano vista protagonista.
Bisognerà aspettare ancora molto prima che gli eventi degli anni Settanta entrino nella narrativa italiana, tuttavia le interviste esprimono con forza il dilemma tra l’esigenza urgente di raccontarsi e quella di raccontare storie esemplari.
Il libro propone integralmente la raccolta di interviste preceduta da un lungo racconto dell’autore sulla loro genesi, sull’atmosfera degli anni di fine decennio, sugli incontri e i discorsi attraverso i quali è stato costruito il plot narrativo.

Interviste a:
BARBARA ALBERTI, ALBERTO ARBASINO, DARIO BELLEZZA,
SILVANA CASTELLI, FRANCO CORDELLI, UMBERTO ECO,
DACIA MARAINI, ANNA MONGIARDO, ALBERTO MORAVIA,
RENZO PARIS, ALDO ROSSELLI.

L'autore:
Igor Patruno, giornalista e scrittore, partecipa giovanissimo all’epopea delle radio libere a Roma lavorando tra il 1976 e il 1977 a Radio On Off. Tra il 1984 e il 1985 collabora in Rai come autore e conduttore al programma Appuntamento del sabato.
Esordisce nel 1983 come scrittore con il romanzo Passaggi ristampato nel 2011 da Edizioni fahrenheit 451. Fonda nel 2005 insieme a Giacomo Marramao l’associazione Multiversum e organizza, nel 2006, 2007 e 2008, con la fondazione Musica per Roma e con la rivista Micromega il Festival Internazionale della Filosofia di Roma. Collabora, nel 2007, alla realizzazione di Hi! Tech. Festival dell’innovazione. Negli anni successivi lavora come freelance nel mondo dell’innovazione e comunicazione. Per Edizioni Ponte Sisto ha pubblicato Via Poma, La ragazza con l’ombrellino rosa (due ristampe), un romanzo-inchiesta sull’omicidio di Simonetta Cesaroni e I campi di maggio.

Cosa ne pensate?
Vi lascerete incuriosire da questo libro?
Fatemi sapere!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)