Chi sono?


io Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo, dei giochi da tavola/videogiochi e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog scrivo della mia passione librosa, con recensioni e rubriche. Che altro posso dirvi di me? Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, sono laureata in lingue e sto per laurearmi in Gestione dei rischi sociali. Non so ancora come sarà il mio futuro, ma sono molto determinata a scoprirlo. Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

lunedì 11 ottobre 2021

Squid Game - Ne vale la pena?

 

Buongiorno amici lettori! Come preannunciato la settimana scorsa, dopo aver visto Squid Game ho subito pensato di realizzare un post per parlarvene e di conseguenza oggi nel blog lascio in disparte i libri per un giorno e vi parlo di questa serie tv super acclamata. Oserei dire che SG è letteralmente lo show del momento. 

---


Partiamo dal principio: cos'è Squid Game? Per chi ancora non la avesse vista, si tratta di una serie tv coreana drammatica che segue la scia del battle royale (un format dove diverse persone combattono per rimanere in vita) dove per sopravvivere e guadagnare i 456miliardi di won non si deve combattere, ma si deve riuscire a superare dei classici giochi d'infanzia coreani (essere eliminati equivale a morire). Nel corso della serie si incontrano molti personaggi le cui vite versano in uno stato estremamente negativo: nel bunker ci sono solo persone indebitate fino al collo, perseguitate da strozzini, assassini, ladri e persone in fin di vita che non hanno più nulla da perdere. Squid Game rappresenta in modo drastico la società moderna, dove piuttosto che morire di stenti si preferisce tentare tutto il possibile per migliorare la propria condizione. Dopotutto per tutti i 456 partecipanti non c'è molta differenza tra il morire a casa o dentro al gioco. Tanto vale provare.


---


Pro e contro. La cosa che più colpisce di questa serie TV è la sua capacità di trasmettere emozioni potenti a chi la guarda. Tutti i personaggi, in un modo o nell'altro, toccano le corde emotive dello spettatore, lasciandolo a volte in preda alla rabbia ed altre volte con un forte dolore al petto. Altra cosa che salta all'occhio è il fatto che nonostante si tratti di un battle royal drammatico ed anche vicino all'horror, il produttore ha deciso di non esagerare con le scene splatter, le quali ovviamente non mancano, ma non prendono il sopravvento sulla scena e non rovinano il gusto di guardare i vari episodi.
Sparsi in tutti gli episodi, poi, ci sono innumerevoli indizi che se ben osservati portano lo spettatore a comprendere i possibili risvolti della trama. Si tratta però di cose minuscole sparse nel corso della pellicola e onestamente molte sono davvero difficili da cogliere. Credo che solo uno spettatore estremamente attento possa coglierle tutte.
Il contro principale di Squid Game è la sua prevedibilità. Sin dall'inizio è infatti possibile capire chi vincerà il gioco e molte persone hanno criticato la serie per questo motivo. Onestamente a me questa cosa non ha infastidito perché comunque il finale mi ha in parte lasciata sorpresa ed ha svelato verità che non avevo colto. E' il finale proprio ad avermi lasciata esattamente divisa in due: da un lato lo ho adorato, dall'altro ho detestato la scelta di lasciare molte cose aperte, soprattutto visto che lo sceneggiatore e regista al momento sembra aver deciso in modo ferreo di non creare una seconda stagione (probabilmente Netflix gli farà cambiare idea, ma non so se frettolosamente una seconda serie potrebbe venire bene come questa contando che sono stati impiegati dieci anni per metterla in piedi).


---


La consiglio? Assolutamente sì, perché nonostante la prevedibilità di alcuni particolari questa serie mi ha coinvolta moltissimo. L'ho maratonata senza nemmeno rendermi conto (e voi sapete che non amo guardare le serie TV!) e mi ha lasciato dentro molte impressioni positive. Credo che Squid Game sia un'ottima estremizzazione di alcuni concetti che nella vita esistono eccome: verità dure da accettare, ma che non si possono negare. L'episodio 6, in particolare, credo che da solo sia una motivazione sufficiente per guardare i nove episodi. Mi ha spezzato il cuore e lo ho trovato l'episodio migliore di tutta la serie.



Una richiesta: se avete già guardato la serie (o dopo che la avrete guardata) scrivetemi, se vi va! Mi piacerebbe parlare con qualcuno di Squid Game  e in particolar modo di alcuni dei personaggi trattati (tipo Ali, il mio preferito). Mi potete scrivere via email, oppure contattarmi in direct su Instagram! 


Avete già visto la serie? La guarderete?
Mi raccomando, non lasciate spoiler tra i commenti!

2 commenti:

  1. Sono curiosa, curiosissima, e la tua presentazione non fa che confermare la sensazione iniziale, ma... sono un po' preoccupata per l'inquietudine che potrebbe mettermi addosso e non riesco a decidere. Nel caso, ti farò sapere!

    RispondiElimina
  2. Ancora non l'ho vista ma mi incuriosisce moltissimo e spero di recuperarla a breve!

    RispondiElimina

Grazie per la visita! Se ti va, ricordati di lasciare un commento. Risponderò al più presto!❤