Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

lunedì 9 giugno 2014

Diario di una blogger #1 Che valore ha il blog?

Buongiorno e buon inizio settimana. Pochi giorni fa (appena due, se non mi sbaglio) ho recensito un libro molto particolare: 'Diario di una blogger' di Francesca Mazzucato. Come vi avevo brevemente anticipato, dalla lettura di questo volume mi è saltata in mente l'idea di aprire una nuova rubrica limitata nel tempo in cui ho intenzione di trattare con voi i temi principali che tocca l'autrice parlando dei blog e, quindi, lasciando indietro la parte sentimentale della storia per concentrarmi su ciò che più mi ha toccata: la consapevolezza mancata di ogni blogger.

Vi do il benvenuto alla prima puntata di 
Rubrica ispirata agli argomenti trattati nel libro 'Diario di una blogger' di Francesca Mazzucato, in cui cercheremo di esplorare i meandri più nascosti di noi blogger e dei lettori.

In questa prima 'sessione' vorrei porvi una domanda semplice semplice: Che valore ha il blog?
Quante volte ve lo siete sentito chiedere? E quante volte non avere avuto il coraggio di dare una risposta sincera? Ripeto: cos'è per ognuno di noi quello che chiamiamo blog? Qual è l'importanza che gli doniamo? Uno sfogo personale, una condivisione, la voglia implacabile di appagare il proprio ego dedicandogli piccoli momenti di passione chiamati 'post'? Rispondere è più difficile di quanto non si immagini, anche se dentro di noi tutti sappiamo bene qual è la motivazione per cui abbiamo aperto un blog o per cui molti non avranno mai intenzione di farlo.
Cosa ci spinge a dare un nome alla nostra voglia di comunicazione? C'è uno scopo preciso dietro ogni angolo di weblog? E perché siamo capaci di etichettare ogni blog in una categoria, quando non sappiamo dargli un nome dentro di noi?
Cercherò di essere il più sincera possibile rispondendo e spero che voi farete lo stesso con me, senza fermi di alcun genere. Prima di scoprire questo 'mondo' non avevo mai pensato a questa mistica parola: blog. Finché non mi sono avvicinata alle pagine scritte da colleghe e colleghi molto più esperti di me, ho provato una certa indifferenza. Ora che anche io faccio parte di questo 'universo' ritengo il mio blog una sorta di spazio vitale parallelo in cui sfogo la mia voglia di condividere con qualcuno le mie passioni, senza
però entrare mai troppo nel personale. Perché? Perché non sono una a cui piace mettere in mostra ogni cosa e tutta insieme, come magari fanno molte persone aprendo dei blog personali (che seguo con piacere e alta frequenza come tutti gli altri, non fraintendetemi). Sono una persona alla quale piace condividere le proprie passioni più che la propria intera vita.
Il mio angolino è una specie di piccolo orgoglio che ho voluto aprire e incastonare in un pezzettino della mia esistenza per darmi l'idea di essere capace ad interessare qualcuno (è così? Forse non per molti, ma sono contenta di quei pochi che commentano costantemente. Mi fanno sentire appropriata e mi donano un moto di soddisfazione) con le mie idee e i miei brevi pensieri. 
Eppure mi accorgo che ci sono periodi in cui il blog diventa un trauma e mi sembra di non essere mai abbastanza 'brava'. Mi ci innervosisco anche, perché il blog diventa una parte integrante, nonostante non lo consideri un qualcosa di impareggiabile o impossibile da evitare. Il blog semplicemente è una parte di me a cui dedico attenzioni. A volte è quella parte che adoro, quel particolare che mi caratterizza; altre volte è il lato oscuro, quello a tempo al quale devo stare dietro come fosse un animaletto da curare.
Non voglio prolungarmi troppo, sopratutto perché non è da me scrivere questi papier. Spero di non avervi annoiato e mi auguro sinceramente che qualcuno di voi abbia la voglia e la curiosità di seguire questa rubrica fino alla fine.
Mi piacerebbe leggere i vostri commenti e scoprire cosa è per voi un blog e quale valore gli date. Mi basterebbero anche due semplici righe, tanto per capire se siete interessati a scambiarci queste opinioni.

17 commenti:

  1. Per me il mio blog è un luogo in cui posso parlare liberamente della mia passione, con la consapevolezza di non annoiare chi mi visita, il quale è anche lui un appassionato.
    L'ho aperto proprio per questo motivo: tutti i miei amici non erano interessati alla lettura, quindi non appena iniziavo questo argomento tendevano a cambiare discorso.

    RispondiElimina
  2. Il mio blog per me è qualcosa di speciale: lo ho aperto qualche mese fa con l'intenzione di condividere con qualcuno la mia passione per la lettura, ma poi ti rendi conto che è come far parte di una grande comunità, dove non importa tanto la quantità, quanto l'interesse e la qualità di chi ti segue. Un blog ti cambia la vita, in un certo senso; io non ricordo neanche come fosse la mia prima di avere un blog. E' bellissimo poter confrontare e condividere le proprie opinioni con quelle di altre persone.

    RispondiElimina
  3. Bella rubrica! Nel blog mi diverto a parlare delle cose che mi piacciono, oltre a raccontare a volte le mie avventure alle prese con la scrittura, a descrivere i miei primi passi e miei piccoli traguardi nel mondo "editoriale". :) e a volte lo trovo un buon canale di sfogo per gli incavolamenti! Un saluto, Ile!

    RispondiElimina
  4. Ciao Ilenia, complimenti per la bella idea alla base di questa rubrica ^-^
    Che valore ha per me il mio blog? Sicuramente è molto importante: una sfida personale in primis, perchè da appassionata di libri ho sempre girato tra blog e siti e mi sono ritrovata a leggere tantissime recensioni, alcune ben scritte e altre meno, che mi hanno fatto venuta la voglia di mettermi in gioco, mi sono detta "perchè non ci provi?", dato che da sempre, a scuola e non, mi dicevano che sono brava a scrivere e a usare le parole. E poi il blog è per me un modo per crescere e superare le mie timidezze "digitali", un mezzo per conoscere altri che condividono le tue opinioni, o che ti aiutano a crescere ampliando le tue conoscenze, e poi non sai la gioia (o forse si che la sai ;D), e la soddisfazione quando leggo i commenti e i complimenti, che mi spingono a fare sempre meglio :3

    RispondiElimina
  5. Che bell'idea che hai avuto!!! *-*
    Allora, per me il blog è un posto dove poter condividere una parte di me, non sono una persona molto estroversa, non mi apro facilmente e non è mia intenzione tenere una sorta di "diario" della mia vita, ma solo condividere la mia passione per la lettura con altre persone che amano leggere come me, purtroppo non ho amici che condividono con me quest'amore e quando la mia socia mi ha invitata a partecipare ho detto "perchè no?!", inoltre è una sfida con me stessa: non ho molta costanza e mi stufo facilmente (purtroppo -.-') ma mi sono presa l'impegno e voglio portarlo avanti. E' impegnativo, mi costa un sacco di tempo anche perchè ci tengo a fare dei post "utili" ma mi dà un sacco di soddisfazioni. E' anche un modo per fare nuove conoscenze libresche ma non solo, è come essere una piccola comunità di blogger...prima o poi tutti si incontrano!! ^^

    RispondiElimina
  6. Questa rubrica è stupenda! Mi piace così tanto che andrò a recuperarmi anche la recensione del romanzo che te l'ha ispirata =)

    Che valore ha il blog?
    È difficile rispondere, forse perché preferisco tenere il mondo che lo circonda separato dalla mia realtà quotidiana, il più possibile almeno; lo ritengo troppo importante e speciale perché venga in qualche modo contaminato.
    Il blog non è certamente tutto, ma è molto e, come dici bene, è diventato una parte così integrante di me che spesso mi trovo in difficoltà: mi sento frustrata e troppo impegnata per dedicargli attenzioni o perché, invece, mi sottrae tempo. Il trucco, forse, sta nel trovare un equilibrio, ma per fortuna non mancano le soddisfazioni. E sono soddisfazioni speciali, perché nella loro semplicità (un commento, sapere di essere arrivata a qualcuno) scaldano il cuore.
    All'inizio pensavo che avere un blog non sarebbe stato tanto impegnativo e che fosse un dare agli altri, in qualche modo, e, invece, mi sbagliavo e ho scoperto che avere un blog è molto meglio di quanto potessi immaginare.

    RispondiElimina
  7. Il blog per me è un angolo in cui posso condividere i miei pensieri riguardo alle mie letture, in cui consigliarmi con altre persone con la mia stessa passione.. l'ho aperto non sapendo sinceramente per quanto tempo effettivamente lo avrei davvero portato avanti ma da quando ho cominciato davvero a vedere un riscontro da parte di altri blogger per me è diventato molto importante.. Mi rendo conto che sia anche un pò impegnativo e, con tutta la sincerità, non sempre ho voglia di mettermi a scrivere recensioni però credo che ora non potrei più farne a meno.
    Ottima idea questa rubrica :)

    RispondiElimina
  8. Ile, sai che ti dico? Amo questa rubrica. Voglio risponderti con un post, perché mi piacerebbe parlarne tanto anche io (sempre se per te va bene!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo Giusy, a me fa solo che piacere. Verrò sicuramente a leggere la tua opinione!

      Elimina
  9. Rispondo con un unico commento, altrimenti risulterei ripetitiva.
    Grazie a tutte per aver condiviso con me (e con chi ha seguito il post) qual è la vostra idea di blog. Credevo di non riscuotere successo con questa rubrica e invece eccoci qui tutte insieme! Sono davvero contenta che abbiate capito ciò che sta alla base di questa argomentazione e non vedo l'ora che sia la prossima puntata per condividere con voi un nuovo punto di vista.
    Sono contenta di vedere che per molti, oltre me, il blog è importante ed ormai parte integrante, anche se non sempre positivamente. Dopotutto è un impegno e bisogna avere la voglia e il coraggio di portarlo avanti, però quando arrivano soddisfazioni come quella che ora provo io nel leggere tutti i commenti che mi avete lasciato.. Bhe, sono davvero fiera di aver iniziato questa avventura in quella che - come molte avete scritto - è una vera e propria comunità!

    RispondiElimina
  10. mi piace tanto questa nuova rubrica e hai pienamente ragione... è davvero difficile rispondere alla domanda. In breve, però, posso dire che il mio blog, per me, significa poter essere semplicemente me stessa, poter parlare liberamente delle mie passioni, poter sfogarmi senza mai entrare troppo nel personale. Non è tantissimo che ho questa "vita parallela" ma posso dire che ormai fa parte di me!

    RispondiElimina
  11. Il blog per me è un modo di condividere i miei interessi e dire la mia. Per quanto riguarda il blog letterario nello specifico, è un modo per ricordarmi quello che ho provato durante la lettura di un libro. Infatti l'ho iniziato soprattutto per me stessa, come una sorta di diario. Poi il bello ovviamente è lo scambio di idee e di opinioni

    RispondiElimina
  12. Bel post e bella idea questa rubrica - anche se temporanea.
    Anche per me - come per molte di voi. Il Blog è un posto dove poter parlare di me stessa e condividere le mie passioni con altre persone che hanno gli stessi miei interessi e che quindi troveranno interessante ciò di cui io - in un modo o nell'altro sento a volte il desiderio, altre l'esigenza di parlare. Un posto dove scambiarsi idee, opinioni e passioni. Un modo per condividere. Un posto dove sono libera di dire tutto quello che penso senza maleducazione e senza censure varie. E' anche il modo di conoscere altre persone molto uguali ma anche diverse da me !

    RispondiElimina
  13. Ma che bel post *__*
    Per me il blog è un posto di pace, dove posso parlare delle mie passione e confrontarmi con altre persone.
    Il mio angolino è nato con l'unico scopo di farmi evadere dalla realtà, è il mio porto sicuro dove nascondermi nei momenti bui. E' un posto fatto di gioia, dove non esiste tristezza, ma esistono infiniti mondi e infinite storie tutte da scoprire e condividere con le altre persone. Ultimamente sono un po' latitante e questa cosa mi fa stare male, ma il blog e i miei lettori sono sempre tra i miei pensieri!!!

    RispondiElimina
  14. Ciao Ile!
    Bè cosa posso dire che tu non abbia già detto..
    Per me il blog è un piccolino angolino di mondo dove parlo della mia più grande passione: la lettura. Non avevo nessuna intenzione di aprire un blog perché sapevo che ci sarebbe voluto tempo e costanza nel portarlo avanti. Ma grazie alle mie amiche che mi hanno spronato moltissimo sono riuscita a farlo.
    A volte provo le tue stesse sensazioni: il blog mi fa innervosire perché ho sempre paura di dire qualcosa di sbagliato e di non esprimermi al meglio. Certe volte mi siedo alla scrivania disperata perché non mi ritengo mai all'altezza di altri blog. "Il lato oscuro" penso sia una definizione che calzi a pennello. Il blog è peggio che curare un'animale. Io ho 4 criceti che non richiedono tutta questa attenzione ahhahah :D
    Però se passano due o più giorni senza dedicarmici sto malissimo. Diciamo che è una strana dipendenza ecco. Odio e amore direi ;)
    Bella questa rubrica cmq.......

    RispondiElimina
  15. Ciao, ho appena scoperto il tuo blog e questo post mi è subito piaciuto molto! Trovo che questa rubrica sia davvero una bell'idea!
    Personalmente, ho aperto il mio blog per avere uno spazio tutto mio dove poter dar sfogo al mio bisogno di scrittura, con l'idea di condividerlo anche con qualcuno. Non mi aspettavo tanti lettori, quindi ho cominciato scrivendo più per me che per gli altri. Poi ho quando ho cominciato ad avere più visite e commenti, ho frenato un po' il fattore personale del blog rendendomi conto che chiunque poteva leggerlo. Adesso il mio blog è una parte fondamentale della mia vita. A volte passo periodi senza scriverci niente, ma non riuscirei mai ad abbandonarlo del tutto.. E' la mia ancora di salvezza :)

    RispondiElimina
  16. Rinnovo il mio ringraziamento, il commento che ho lasciato qui sopra ovviamente è anche per tutti voi che avete lasciato successivamente il vostro parere!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)