Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

lunedì 14 aprile 2014

Recensione: 'Senza sangue' di Alessandro Baricco

Buon pomeriggio e buon inizio settimana! Oggi torno con una nuovissima recensione tutta italiana.

Titolo: Senza sangue
Autore: Alessandro Baricco
Pagine: 105
Prezzo: € 6,00
Editore: Rizzoli

TramaManuel Roca e i suoi due figli vivono in una vecchia fattoria isolata nella campagna. Un giorno quattro uomini su una vecchia Mercedes imboccano la strada polverosa che conduce alla loro casa. Come se stesse aspettando da sempre questo momento, Manuel Roca non perde un attimo e chiama a sé i due figli. Qualcosa di terribile e indescrivibile sta per accadere; qualcosa che sconvolgerà irrimediabilmente la vita di tutti, soprattutto quella della piccola Nina.




Recensione:

Lo stile di Baricco è sempre molto articolato e, oserei dire, quasi mistico. Questo romanzo è davvero particolare, ambientato in soltanto due diverse giornate che si sposano tra di loro grazie alla protagonista Nina e a Tito, colui che l'ha salvata. 
La storia inizia direttamente catapultando il lettore al centro degli avvenimenti, lasciandolo inizialmente smarrito tra fatti ai quali non riesce a dare un senso. Quest'ultimo viene spiegato lentamente, andando avanti con la lettura; un pò come in tutti i romanzi di Alessandro Baricco.
I personaggi sono trattati quasi superficialmente, come a voler dar spazio a dei concetti più profondi, come la salvezza, l'amore e il dolore, eppure questa mancanza non si nota. Ogni personaggio conquista il suo significato e il suo spazio man mano che il racconto avanza e questo mi è piaciuto molto perché ha donato  ad ogni singola persona una grande importanza.
Consiglio a tutti questo breve romanzo e, mi raccomando, tenete duro una volta giunti al finale. A me ha lasciato davvero sorpresa, quasi insoddisfatta.


10 commenti:

  1. Adoro lo stile di Baricco! Riesce a coinvolgere il lettore sin dalla prima pagina

    RispondiElimina
  2. Di Baricco ho letto anni fa "Oceano Mare" e "Castelli di Rabbia", entrambi particolari e bellissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I due che hai nominato io devo ancora leggerli!

      Elimina
  3. Di Baricco ho solo letto Novecento ma mi è piaciuto molto!

    ((ho preso il tuo banner e l'ho messo sul mio blog creaturedicarta ♥))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'Novecento' è molto particolare ed è piaciuto anche a me.
      ps.: grazie mille!

      Elimina
  4. Ho letto finalmente la tua recensione xD e ho pure letto i commenti degli altri, a questo punto credo che leggere Baricco sia d'obbligo, visto che tutti ne parlate così bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo ho conosciuto per caso e credo sia d'obbligo leggerlo almeno una volta!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)