Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

martedì 25 novembre 2014

Recensione: 'Oltre l'incerto limite' di Tina Caramanico

Rieccomi qui cari lettori. Oggi ho per voi pronta la recensione di un libro che ho letto in si e no un'oretta al massimo. Non voglio svelarvi troppo prima del tempo, quindi vi lascio subito subito il mio commento! L'unica cosa che voglio aggiungere in questa presentazione è che trovo la cover di questo libro davvero ipnotica!

Titolo: Oltre l'incerto limite
Autore: Tina Caramanico
Pagine: 130
Prezzo: € 10,00
Editore: Runa editrice

TramaCosa hanno in comune una falsa geisha sul Duomo di Milano e un figlio adottivo in crisi? Cosa lega un’adolescente obesa a una gemella stanca di essere eternamente in coppia? Tutti noi sopportiamo o ci costruiamo dei limiti per esistere, dei confini che ci definiscono e ci contengono, ma che possono andarci stretti, come l’abbraccio di una madre ansiosa: confini mentali, etici, culturali, fisici.  Confini che hanno a che fare con le nostre origini o col nostro futuro, con la nostra identità e i nostri sogni. A volte i protagonisti di queste storie vanno oltre, per scelta o per caso, per amore o per rabbia. Quel passo li perde o li salva. Li porta in un altrove da cui, se mai torneranno, torneranno trasformati per sempre. Altri personaggi, invece, il coraggio di superare i loro limiti, di fare quel passo non ce l’hanno e restano così, in bilico, immobili eppure già cambiati irreparabilmente da quello che, per un attimo, hanno solo intravisto di là.

Recensione:

A parte la cover ipnotica e l'incredibile scorrevolezza del libro che mi ha permesso di terminare la lettura in pochissimo tempo, ci sono parecchie cose da dire su 'Oltre l'incerto limite'.
Innanzitutto vorrei iniziare dicendo che questo volume è una raccolta di racconti brevi veramente particolare che racconta nelle sue pagine delle realtà celate, serie e a volte meschine.
La particolarità che accomuna ogni singola pagina e che accompagna la narrazione, infatti, è il tema un pò triste e fatalista della sconsolazione e, a volte, della morte. 
E' proprio questo, forse, che ha reso la lettura più pesante del previsto. Per pesante non intendo difficile o scomoda, ma semplicemente la considero come generatrice di sentimenti accozzanti e turbinii folli dell'animo attorno ad argomenti e situazioni che si è abituati a rigettare e a desiderare come non esistenti.
Tra tutti i racconti ce ne sono stati due che mi hanno in particolar modo colpita e mi hanno strappato non solo un sospiro come tutti gli altri, ma anche tutta una serie di brividi. Sto parlando de 'Martedi grasso' ed 'Erika e il mare' che mi hanno letteralmente lasciato impotente sotto il loro suono e la loro melodiosa durezza.
Come avrete capito, dunque, consiglio questo libro a chi ha del tempo per riflettere su quello che la vita purtroppo può donare. Unica pecca, probabilmente, è proprio la presenza costante di quella continua atmosfera fatalista.


13 commenti:

  1. Non lo conoscevo, ma la tua recensione mi ha incuriosita :)

    RispondiElimina
  2. Mmm, questo lo passo, mi sembra un pò troppo fatalista per i miei gusti :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe, come ho detto.. Forse è un pò troppo fatalista!

      Elimina
  3. Non conoscevo questo libro - sembra carino Ienia - grazie per averlo segnalato !
    Mi tenta ....... Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere se lo leggerai!
      Buona settimana!

      Elimina
    2. Mi piacerebbe leggero ma non credo che potrò ........ non dispongo di soldi a sufficienza ;-) Bacioni

      Elimina
  4. Ok sei una macchinetttaaaa leggi tantissimissimoooooo bella recensione. .. non sono una fa dei libri troppo pensati!!!

    RispondiElimina
  5. Il tuo blog mi piace tantissimo in particolare per questo: tu tratti spesso di libri poco conosciuti, o almeno non da me. Ed è bellissimo scoprire sempre qualcosa di nuovo c:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Meli!! Mi fa piacere sentirti dire queste cose!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)