Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

lunedì 19 ottobre 2015

Recensione: 'La dolce tentazione dell'amore' di Donna Kauffman

Buongiorno lettori e buon inizio settimana! Finalmente posso tornare da voi con una recensione, dopo aver impiegato ben una settimana per leggere questo romanzo. Mamma mia, sono sempre stanchissima e dedicarmi un po' di tempo nel weekend mi ha fatto solo che bene.
Prima di lasciarvi leggere il mio parere voglio dirvi una cosa bellissima! In realtà stavolta speravo di riuscire a tener chiusa la bocca fino alla fine, ma invece non ce l'ho fatta, perché sono troppo soddisfatta e curiosa. Ebbene, passiamo al dunque: domani nel blog partirà una sorpresa ispirata ad Halloween!! Spero che parteciperete in molti, perché stavolta sono davvero contenta dell'idea che ho avuto! Comunque.. non dico altro! Domani saprete tutto!
Ora passiamo al libro di cui voglio parlarvi oggi!

Titolo: La dolce tentazione dell'amore
Autore: Donna Kauffman
Pagine: 347
Prezzo: € 14,90
Editore: tre60

TramaVaniglia, zenzero, cannella, note speziate di cioccolato: una sinfonia di aromi che ogni giorno si diffonde dalle finestre del laboratorio di dolci di nonna Sue. Avvolta in questa nuvola di profumi è cresciuta Kit Bellamy e ora che è una donna, animata dalla stessa passione per i dolci, ha deciso di rilevare l'attività e proseguire la tradizione di famiglia. Ma il destino non è dalla sua parte: con un colpo di mano a tradimento suo cognato Teddy le sottrae l'attività e la cede a una potente multinazionale. La delusione e l'amarezza sono enormi, ma Kit non vuole rinunciare al suo sogno: si trasferisce sulla piccola isola di Sugarberry e prende in gestione il laboratorio di pasticceria Babycakes. Sull'incantevole isoletta, tra glasse, creme e morbidi impasti, Kit conosce Morgan, un carismatico avvocato, approdato a Sugarberry per rifarsi una vita assieme alla figlia Lilly di cinque anni. Tra Kit e Morgan è attrazione a prima vista - dolce e irresistibile come un soffice pasticcino. Peccato che lo studio legale per cui lavora Morgan sia proprio quello che ha assistito il cognato di Kit nell'affare...

Recensione:

Questo è uno di quei libri per i quali non ho saputo resistere alla tentazione. Non posso dire che mi sia piaciuto, ma non mi è nemmeno dispiaciuto troppo. Contate che il rating medio su Anobii è di 0,5 stelline su 5. Infatti quando me ne sono accorta mi sono spaventata, però ho deciso di leggerlo comunque e, alla fine, mi sono creata un'opinione che mi ha messo abbastanza in crisi.
Il romanzo in questione è narrato con uno stile  abbastanza scorrevole, anche se in alcuni punti l'autrice ha un non so che di ripetitivo e tende a dire sempre le stesse frasi. Tutto il libro, in effetti, ruota attorno agli stessi tre o quattro concetti che vengono ricordati continuamente, anche se in momenti differenti.
Tra tutti i personaggi presenti ho avuto delle cotte particolari. Mi è piaciuta Lilly, l'ho adorata, amata quasi alla follia. Senza quella bambina questo libro non sarebbe la stessa cosa.
E' proprio lei, infatti, il collante che collega e tiene insieme tutti i personaggi presenti nella storia, oltre all'amore, alla voglia di cambiamenti e alle tartarughe (lo so, suona strano, ma sono fondamentali, non vi dimenticate di loro).
Degli altri personaggi ho apprezzato Alva, con la sua insistenza docile e Dre, con la sua presenza quasi spiritica (nel senso che c'è sempre, ma allo stesso tempo non c'è mai).
I due protagonisti sono i classici bonaccioni che, nonostante l'attrazione istantanea, fingono di non provare nulla l'una per l'altro, per poi ricredersi ogni tre secondi, facendo impazzire il lettore.
Insomma, la storia è dolce e alla fin fine non mi è dispiaciuta, anche se avrei preferito qualche colpo di scena, mentre il tutto scorre in modo quasi piatto e privo di calore. Infatti, non sono presenti scene particolarmente eclatanti, sopratutto perché l'autrice ha deciso di non smuovere il background dei due protagonisti né dei loro amici (nonostante ne abbia fatto degli accenni che, a parere mio, andavano sviluppati), e la trama ruota tutta sullo stesso piano, senza avere mai degli alti o dei bassi. 
Come avrete capito, questo romanzo mi ha messa in crisi perché da una parte ho apprezzato la dolcezza, dall'altra ho dato molto peso all'assenza di vitalità. Credo che quest'ultimo aspetto lo abbia penalizzato abbastanza.


12 commenti:

  1. Ciao Ilenia spesso i libri mischiano le storia rosa, d'amore con quelle di cucina .... in particolare quelle di pasticcieria o cioccolateria ma anche di altro tipo di cucina.
    Questo libro sembra carino ma è troppo alla vaniglia e troppo love story a prima vista per i miei gusti
    Sono sempre un pò ripetitive storie del genere (qualche anno fà mi pare ci sia stata un'altra storia simile .... ora non ricordo però il titolo del libro) La cosa più importante comunque rimane come è scritto un libro
    Buon lunedì pomeriggio ed a presto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'Troppo alla vaniglia' è un'espressione fantastica! Te la ruberò sicuramente di tanto in tanto!!
      A presto e buona settimana a venire!

      Elimina
  2. Da come lo descrivi non mi ispira proprio per niente Ile.. mi sa che non lo leggerò proprio per niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per un certo verso mi dispiace, però conosco i tuoi gusti ormai quasi alla perfezione, e credo che non ti piacerebbe affatto.

      Elimina
  3. Sembra carino, nonostante i difetti che hai riscontrato ^.^
    Comunque sono curiosa di vedere la sorpresa di Halloween!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti piacerà, mi sono impegnata!!

      Elimina
  4. Ciao Ile, quando avevo notato questo romanzo ne ero stata subito attratta. Mi ispirava moltissimo, non mi ero però soffermata a vedere troppe valutazioni e mi era sfuggito che fosse valutato appena 0,5 stelline. Nonostante questo secondo me hai fatto bene a dargli una possibilità e se capiterà l'occasione non mi tirerò indietro nemmeno io. Di sicuro non corro ad acquistarlo ma mai dire mai ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io me ne ero accorta. Ci ho fatto caso quando sono andata a dare la mia votazione su Anobii ahahah

      Elimina
  5. Questa recensione mi era sfuggita! :) Come sai ho il romanzo già sullo scaffale da un pò ma non riesco ancora a decidermi, sono decisamente scoraggiata dai vari pareri negativi che ho letto nel web!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dagli comunque la sua possibilità se lo possiedi!

      Elimina
  6. Peccato perché mi ispirava tanto! A parte che appena leggo "profumo di cioccolato", non posso resistere! XD Se mi capita lo leggo anche solo per le descrizioni della piccola isola Sugarberry!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti ispira leggilo! Sai che sono sempre la prima a dirlo!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)