Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

giovedì 7 novembre 2013

Recensione: 'L'Occhio di Shahvani' di Andrea Lombardo

Eccomi con una nuova recensione!
Vi ricordo che avevo presentato qui, tempo fa, questo lavoro.


Titolo: L'Occhio di Shahvani
Autore: Andrea Lombardo
Pagine: 203
Prezzo ebook: € 5,03
Editore: ePubblica






"In un mondo in cui misteri e leggende fanno cadere un velo sulla realtà, Samuel, Samantha e Paul, giovani arruolati in marina, dopo essere venuti a conoscenza di un’isola misteriosa nell’Oceano Nero, un mare sconfinato e sconosciuto che si dice essere infestato da mostri, decidono di partire. Verranno presto a conoscenza di segreti tenuti tali da secoli, alleati che si riveleranno essere nemici e quattro amuleti racchiudenti dei poteri oscuri. Samuel verrà in possesso di uno di essi, l’Occhio di Shahvani, ma sarà presto cacciato dalla marina per aver infranto le loro regole sull’Oceano Nero. Scoprirà che i quattro amuleti racchiudono gli immensi e oscuri poteri di Shahvani, nonché lui stesso, creatura sconosciuta rimasta sigillata per oltre mille anni e deciderà di cercarli e distruggerli. Nicholas White, padre adottivo di Samuel e Samantha nonché ammiraglio della marina, inizialmente contrario alla missione di Samuel definita da lui stesso “suicida”, si dovrà ricredere non appena scoprirà che l’Occhio di Shahvani sarà la loro unica speranza – e arma – contro il nemico. Così, Samuel dovrà  fare i conti con l’immenso e quasi incontrollabile potere dell’Occhio e con Vincent Roland ed Alexander Graves, i due uomini che gli daranno la caccia, mentre cercherà un modo di trovare gli altri tre amuleti e distruggerli una volta per tutte per impedire il risveglio di Shahvani, con l’aiuto dell’adorata  e a volte fragile sorella, del fidato amico, del padre adottivo e di altri personaggi dal cuore puro che si uniranno alla sua causa."


Per essere il primo volume di un autore emergente, non si può certo dire che manchi l'inventiva nella storia; eppure questo non mi è bastato per riuscire a dare una valutazione positiva.
La storia scorre molto velocemente, in un andirivieni di sbalzi temporali che vanno e vengono senza un' apparente motivazione (probabilmente verrà spiegato tutto nei volumi successivi?); il che non mi ha permesso di addentrarmi nella storia totalmente.
L'autore ha uno stile semplice e scorrevole, se non fosse per le multiple ripetizioni ed errori linguistici che si accavallano nelle varie frasi, in un insieme che, sinceramente, mi ha un pò innervosita durante la lettura.
Anche i discorsi mancano di inventiva: molto spesso i protagonisti ripetono ciò che ha detto il personaggio precedente, o semplicemente si perdono in osservazioni anch'esse ripetute o banali.
Tralasciando questi aspetti, la logica della storia è piacevole ed originale, nonostante la moltitudine di protagonisti che sbucano da ogni parte possibile ed anche inimmaginabile, senza un qualche preavviso; ma nonostante questo, come ho già accennato, il libro non è riuscito a catturare la mia attenzione e la lettura è stata un pò spinta da parte mia.
Detto tutto ciò, non credo che continuerò a seguire la trilogia.


11 commenti:

  1. Ciaooo Ile :*
    Non è facile fare recnesioni negative, ma sei stata bravissima come sempre perché hai espresso tutte le tue perplessità con tatto e sobrietà!
    Il libro personalmente mi è piaciuto molto, la storia è davvero originale e forse l'unica cosa che avevo notato era la mancanza dei sentimenti e pensieri.. adoro le descrizioni che tu invece hai trovato pesanti e non ho avuto difficoltà con i "salti temporali" o flashback..
    Io attendo il seguito di questo libro *-* la tua recensione sarà sicuramente importante per l'autore per migliorarsi :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro!
      Hai ragione, è sempre difficile riuscire ad esprimere le proprie osservazioni, ma cerco sempre di farlo nel migliore dei modi. Mi fa piacere esserci riuscita senza risultare pesante o offensiva (che non era la mia intenzione).
      Poi, per quanto riguarda il tuo parere, come dico sempre: i libri sono affascinanti anche perché qualcuno non li apprezza e qualcun altro sì!

      Elimina
  2. Io ce l'ho in attesa di iniziarlo...spero di non avere problemi con i salti temporali...a volte mi disorientano un po' e mi fanno perdere il filo della narrazione, ma dipende da come sono gestiti ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente non è detta che a te faranno lo stesso effetto che hanno dato a me! Fammi sapere come ti sembrerà quando l'avrai letto!

      Elimina
  3. In effetti le ripetizioni all'interno di una storia sono sempre un pò fastidiose e molto spesso mi fanno anche perdere la concentrazione..
    Non conoscevo questo libro..La trama però sembra interessante, magari ci farò un pensierino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così..
      Comunque fammi sapere se lo leggerai!

      Elimina
  4. io non lo conoscevo..attenderò altri pareri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra molto giusto: non si può giudicare un libro da un solo parere!

      Elimina
  5. Quando ho letto la trama mi è andato il cervello in pappa. Sarà perchè è sera, sarà perchè ho studiato tutto il giorno, ma ci sono già troppi nomi per i miei gusti.. dato che io, come sai, non ho una memoria che è il top (col Trono di Spade mi ci sono voluti giorni a farmi un'idea dei personaggi). Comunque, non avevo intenzione di leggere il libro, e ora ne ho ancora di meno xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S. Vedo che stai leggendo 'Inferno', non vedo l'ora che scriverai la recensione.. così vedremo se combacerà con la mia ;)

      Elimina
    2. Ahah, bene allora siamo in due!
      Io comunque non credo che inizierò 'Il trono di Spade', proprio non mi ispira per niente!
      Comunque di 'Inferno' sono ancora all'inizio e già mi piace, spero di finirlo presto per pubblicare la recensione!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)