Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

domenica 30 novembre 2014

Recensione: 'Nelle terre di Aurion (#3,#4)' di Luca Azzolini

Buongiorno lettori!! Ultimamente internet fa le bizze, ma per fortuna sono riuscita a farlo ripartire, così riesco a lasciarvi la recensione dei due capitoli intermedi di questa simpaticissima saga!

Titolo: Nelle terre di Aurion.
#3 Lo scudo di pietra, #4 Il flauto dei venti
Autore: Luca Azzolini
Pagine: 178, 184
Prezzo: € 12,00
Editore: Il Battello a Vapore

TramaL'oscuro Principe della Notte ha preso possesso delle Terre di Aurion. Il regno potrà essere liberato solo recuperando sette magici talismani protetti da mostruose e terribili creature... Dopo aver recuperato i primi due talismani, Dorian e i suoi compagni rivolgono lo sguardo a Nord, verso una delle tappe più difficili del loro viaggio. Il giovane erede al trono, infatti, sa che se riuscirà nell'impresa di sconfiggere il Drago delle Montagne Senza Tempo, di fronte a sé troverà il Cavaliere d'Oro che aveva tradito Aurion alleandosi con il Principe della Notte...

Recensione:

Di questa saga vi avevo parlato bene già recensendo i primi due libri. In questi volumi intermedi (dico così perché in tutto sono sei) l'aria che si respira è leggermente diversa. I personaggi sono più inquieti, i nemici più potenti.
Dorian è costretto a crescere velocemente, mentre il mondo attorno a lui sembra soccombere al buio e all'oscurità  e i suoi dodici anni diventano presto solo un ricordo. Infatti, il ragazzino in questi due volumi è drasticamente cresciuto moralmente, nonostante sia sempre lo stesso.
Gli avvenimenti a cui vanno incontro, inoltre, portano a un cambiamento anche di Ravi e Mayra. Il primo è costretto a soccombere più di una volta, per poi dimostrate la sua forza e il suo spirito, nonostante la figlia maga gli dia molto filo da torcere. E' proprio quest'ultima a mutare drasticamente.
Leggendo 'Il flauto dei venti' e 'Lo scudo di pietra' bisogna dire addio alla piccola, docile, allegra ragazzina, per dare il benvenuto a una nuova immagine di lei.
A parte i personaggi, la storia si svolge sempre con quell'incedere da videogioco (oh, sembrerà sciocco, ma a me piace troppo questa cosa e non smetterò di dirla!) in cui si parte dai mostriciattoli iniziali per arrivare a un boss e alla salvezza.

Voti ai singoli volumi:
#1 Il libro del sapere: 4/5
#2 Il calice della verità: 4/5
#3 Lo scudo di pietra: 4/5
#4 Il flauto dei venti: 4/5


2 commenti:

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)