Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

venerdì 3 aprile 2015

Recensione: 'Evadne. La sirena perduta' di Diana Al Azem

Buongiorno lettori! Oggi voglio parlarvi di un libro che ho terminato di leggere giusto ieri pomeriggio. Nella storia, che narra di sirene ed altri esseri mitologici, devo dire di aver riscontrato alcune similitudini con 'Teardrop' di Lauren Kate. Come sapete, quel volume non mi aveva pienamente convinta; questo, invece, mi ha davvero sorpresa!


Titolo: Evadne. La sirena perduta
Serie: Evadne #1
Autore: Diana Al Azem
Pagine: 199
Prezzo: € 9,90
Editore: Dunwich Edizioni

Trama: Non potrò mai dimenticare quel senso di soffocamento provocato dallo stare così tanto tempo sott'acqua. Né la mancanza di ossigeno che mi bloccava i polmoni, provocandomi piccoli spasmi, o la poca luce che passava sotto il mare, spegnendosi poco a poco. Qualche istante prima di perdere conoscenza, sentii qualcosa afferrarmi la vita e trascinarmi nelle profondità del mare. Proprio in quel momento persi i sensi. Non ricordo né come né quando tornai a galla, ma a un tratto mi ritrovai alla deriva su una tavola da surf, di sera, a poche centinaia di metri al largo della costa di Tarifa. Grazie a una pattuglia di guardia che vigilava la zona, riuscii a tornare a casa. Non sono mai stata capace di spiegarmi come una bambina di tre anni, in mezzo al mare, fosse riuscita a sopravvivere a quelle temperature invernali.

Recensione:

Ciò che mi aspetto da un buon libro è che riesca ad ammaliarmi sin dalla prima pagina; cosa che 'Evadne' ha fatto in maniera impeccabile.
La storia narrata è un po' la classica faccenda a cui si va in contro ogni volta che si legge un libro che parla di sirene e/o altri esseri mitologici. Le leggende di riferimento, ovviamente, sono le stesse, così come alcuni aspetti che riguardano le protagoniste: parentele, missioni e così via.
A differenza di altri, però, questo libro è scritto con una scorrevolezza davvero sorprendente che mi ha praticamente aiutata ad avanzare veloce come un treno, nonostante la mia iniziale difficoltà a causa del carattere di battitura davvero piccolo.
L'autrice è riuscita a suscitare in me un altissimo livello di curiosità, sopratutto grazie all'inserimento di personaggi molto singolari. Ho apprezzato in particolar modo la comunione tra sirene ed umani, riportata come se fosse una normalità di tutti i giorni.
La grande sorpresa è stata scoprire chi era davvero, e chi non, una di queste mitologiche figure metà uomo, metà pesce. Diana ha saputo mantenere 'il segreto' molto bene, fino a più di metà libro e questo ha alimentato la mia voglia di scoprire la storia in maniera stupefacente.
Come avrete capito, questo volume ha saziato appieno la mia voglia di storie fantastiche, facendomi immergere (no, non è un gioco di parole!) in un'ambiente simpatico e carico di emozioni.
Inoltre, altra cosa che apprezzo tantissimo ogni volta, il finale è riuscito a sorprendermi e a caricarmi di tensione. Non so se riuscirò ad attendere tanto prima della pubblicazione italiana del secondo volume della trilogia! Voglio davvero sapere cosa ne sarà del futuro di Eva, sua madre, Naiade, Aurora, Miki e tutti gli altri!

14 commenti:

  1. Sembra davvero carino! La copertina, poi, è bellissima! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace tantissimo il carattere del titolo!

      Elimina
  2. Wow, mi ispira un sacco! Nemmeno a me Teardrop è piaciuto, ma questo qui sembra promettente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto, in alcuni aspetti sono simili, ma allo stesso tempo estremamente diversi!

      Elimina
  3. La copertina mi piace molto, e anche se di solito non leggo storie di sirene, mi intriga molto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio, secondo me potrebbe piacerti!

      Elimina
  4. Ma sai che anche a me Teardrop non mi aveva convinta del tutto? Infatti non ho proseguito la trilogia.
    Vabbeh io amo le sirene e appena ho visto questo libro avevo gli occhi a cuoricino *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io in realtà ho il secondo volume che attende di essere letto. Sopratutto perché sono molto curiosa di scoprire se l'autrice ha messo un po' di passione nel seguito, visto che nel primo mancava totalmente.

      Elimina
  5. sembra interessante, lo comprerò di sicuro in ebook :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo! Poi fammi sapere se la pensi come me o se hai un'altra opinione!

      Elimina
  6. Ok mi hai decisamente convinta a leggerlo! ^_^

    RispondiElimina
  7. Mi fa piacere ti sia piaciuto :) Io l'ho trovato un po' troppo adolescenziale quindi non mi ha convinto completamente, ma per il suo genere è il suo target (specialmente) è una bella lettura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che non ti abbia presa al massimo! Io lo ho davvero adorato!
      Non vedo l'ora di leggere il seguito!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)