Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

giovedì 7 maggio 2015

Recensione: 'Console Wars' di Blake J. Harris

Buongiorno lettori! Oggi vi parlo di un libro davvero particolare, che mi ha incuriosita e attratta dal primo istante che l'ho visto (sopratutto data la mia ardente passione per i videogiochi). Tra l'altro, all'interno del volume ho trovato un bellissimo poster raffigurate le varie console di cui si parla nel libro. Vi giuro, non lo ho appeso alla parete solo perché ho il terrore di rovinare cotanta bellezza.
Prima di lasciarvi il mio commento, che è stato molto difficile da scrivere, vorrei rendervi partecipi di una piccola, grande soddisfazione! L'autore mi ha aggiunta - non so di preciso come mi abbia trovata - su Twitter ed ha risposto ad un mio tweet! Quando l'ho visto mi sono emozionata tantissimo! E' stato davvero un bel momento da ricordare.

Titolo: Console Wars
Autore: Blake J. Harris
Pagine: 527
Prezzo: € 17,90
Editore: Multiplayer.it Edizioni

TramaNel 1990 Nintendo aveva in pratica il monopolio dell'industria dei videogiochi. Sega, invece, era solo una traballante compagnia di giochi arcade dalle grandi aspirazioni: tutto, però, sarebbe cambiato con l'arrivo di Tom Kalinske, ex dirigente Mattel che non sapeva nulla di videogiochi, ma che era in grado di vincere battaglie impossibili. Le sue tattiche poco convenzionali - insieme all'impegno e alle idee coraggiose del suo team - trasformarono Sega in una compagnia capace di affrontare la rivale Nintendo in una lotta senza quartiere per il predominio del mercato. Kalinske non poteva immaginare tuttavia che il successo di Sega gli avrebbe procurato molti nuovi nemici, e soprattutto che avrebbe finito per rendere Nintendo più forte che mai. Lo scontro fu spietato e senza tregua. Oltre ad altissimi profitti, generò anche una guerra industriale combattuta su tutti i fronti: dai salotti alle scuole, dagli uffici esecutivi al Congresso. Fu un conflitto unico e senza esclusione di colpi, che mise fratelli contro fratelli, ragazzi contro adulti, Sonic contro Mario e Stati Uniti contro Giappone.


Recensione:

'Console Wars' non è il tipico libro che viene voglia di leggere tutti i giorni. E' qualcosa di molto particolare, interessante e curioso. Personalmente lo ho ribattezzato il 'mitico romanzo-saggio che parla della guerra Sonic Vs Mario'. Un titolo abbastanza banale, ma che riassume appieno quello che penso di questo volume che è riuscito a rapirmi sin dall'originalissima prefazione.
La storia, come avrete ben capito, si concentra totalmente su nascita e sviluppo di Sega, nel momento in cui Nintendo sfoggiava il quasi assoluto monopolio dell'industria videoludica. Quello che si va a leggere è un romanzo nato sulla base di tantissime interviste fatte ad ex dipendenti delle aziende citate.
Il modo in cui la vicenda è narrata permette al lettore di rimanere colpito e affascinato, perché Harris non solo ha trasportato la realtà di quelle interviste in un romanzo convincente, ma l'ha resa emozionante ed avvincente. La lettura è allo stesso tempo illustrativa e piacevole. Personalmente ho scoperto molte cose di cui non avevo la più pallida conoscenza. E' stato allo stesso tempo sia entusiasmante che divertente perché, ogni quattro/cinque capitoli, chiamavo il mio ragazzo per parlare assieme delle cose scoperte, delle curiosità apprese e per confrontarmi su dati che entrambi conoscevamo già. Una cosa simile non mi era mai successa.
La narrazione è stupefacentemente scorrevole, trattandosi di un volume che presenta svariati dati e gergo tecnico. Essa aiuta il lettore ad ambientarsi in questa lotta tra giganti, trasportandolo ed accompagnandolo.
Per quanto mi renda conto che questa non può essere definita 'recensione', non riesco a mettere insieme in un altro modo tutti i miei pensieri, se non consigliandovi e straconsigliandovi di immergervi nella lettura di questo libro perché, se non lo siete già, vi farà venire voglia di diventare videogiocatori a livelli estremi. Un libro che, a parere mio, meriterebbe di diventare un film-documentario. E ve lo dico io che di solito detesto i film!

16 commenti:

  1. Lo sai che dalla copertina mi sembrava uno dei libri simil-fantascienza? Mi ero già fatta il film su due giocatori che venivano inglobati nel gioco! :D Comunque non sono molto esperta di videogiochi, ma mi piacerebbe saperne di più! Boh, magari ci farò un pensierino! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalla copertina in effetti potrebbe sembrare, ma questo è stato una delle mie rare entrate di cui ho letto la trama. E me ne sono follemente innamorata prima ancora di leggerlo!

      Elimina
  2. Ommioddio, dev'essere meraviglioso! *_*
    Lo voglio! *-*
    Bellissima recensione, Ile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mel, pensavo di non aver fatto una buona recensione, quindi ne son felice!
      E si, DEVI prenderlo!!

      Elimina
  3. Felice che ti sia piaciuto ^^
    Io sono un caso perso perchè non sono diventata videogiocatrice neanche con il Singstar dei Queen, gruppo che all'epoca amavo alla follia. Però come ti avevo già detto lo prenderò in considerazione per un eventuale regalo, quindi grazie perchè mi hai messo sicurezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah e vabbè dai, non a tutti debbono piacere!
      Comunque bene, son contenta almeno per questo!

      Elimina
  4. Sicuramente parla di un passato interesante e di una gruerra al miglior videogioco che dagli anni 90 in poi ha segnato il mercato di questi giochi elettronici. Peccato che a questa guerra non abbia partecipato una società italiana ma una Americana e l'atra Giapponese ....... tanto per cambiare.
    Comunque come libro può avere sicuramente il suo interesse. Sono contenta che ti sia piaciuto
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente ha un suo perché se non ha partecipato una società italiana!
      Il libro è davvero interessante, fidati!
      A presto

      Elimina
  5. Troppo carino daiii :D Chissà se c'è in biblioteca... Ma sai che io sono una mancata giocatrice, l'unico videogame che posso dire di aver finito con orgoglio è Deux Ex, che nessuno conosce ahahaha xD Comunque è troppo emozionante quando un autore, soprattutto se straniero, risponde sui social, a me è successo con la Redmerski, che mi ha aggiunto su Twitter e ha risposto a una domanda su Goodreads *w*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Awh sì, è una cosa bellissima! Mi emoziono ogni volta!
      A me era successo di avere un retweet dall'autore de 'La collezionista di lettere' e di avere risposta da Ava Dellaira. Son cose che non dimenticherò!

      Elimina
  6. Da qualche giorno lo tengo d'occhio in libreria. Ha una cover stupenda, secondo me! Inoltre, mi incuriosisce non poco essendo una grande appassionata di videogiochi! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cover ha colpito anche me sin da subito! E l'essere appassionata ha praticamente portato al massimo la mia curiosità. Non potevo non leggerlo!

      Elimina
  7. uh...mi sa che non è il mio genere...

    RispondiElimina
  8. Mi hai incuriosita tantissimo *_____*
    Sicuramente ci farò un pensierino!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)