Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

domenica 3 gennaio 2016

Recensione: 'Il serpente dorato' di Veronica Elisa Conti

Buongiorno lettori! Come è iniziato il vostro anno? Tutto bene? Io in questi ultimi due giorni ho finalmente letto un po' e sono riuscita a concludere il primo libro del 2016. Purtroppo la recensione sarà davvero negativa e qui sotto vi spiegherò perché.
Prima di passare al mio parere, voglio lasciarvi una curiosità: questo libro è stato scritto da una ragazza che viene dalla mia stessa provincia! E' solo la seconda volta che mi succede in tutti i miei anni di letture!!

Titolo: Il serpente dorato
Autore: Veronica Elisa Conti
Pagine: 176
Prezzo: € 13,00
Editore: Pegasus Edizioni

Trama: Darrel Faulkner è un investigatore privato con l'ambizione di diventare attore. Penny Crane una cartomante imbrogliona. Tra misteri, morte e esoterismo le loro vite finiranno per legarsi ad un filo velenoso e sottile. Thriller a tinte forti che non mancherà di stupire.





Recensione:

Purtroppo devo dire che questo libro non ha fatto al caso mio per molti motivi che non sono riuscita a digerire.
Prima di passare alla storia, vorrei iniziare facendo un piccolo appunto sulla revisione del libro. Ho fatto molta difficoltà ad avanzare a causa di una considerevole presenza di errori ed una impaginazione molto spesso variabile (alcune pagine più brevi di altre, righe più o meno distanti tra loro in maniera casuale ecc.ecc.)
La narrazione in sé è scorrevole, anche se l'autrice tende ad utilizzare gerghi spesso elevati per l'atmosfera e, di conseguenza, un po' inappropriati. Nonostante tutto, il libro si legge in poco tempo; io lo ho concluso in qualche ora.
La storia è strana. Alla base c'è tutto un insieme di fattori che secondo me avrebbero potuto dare vita ad una vicenda davvero interessante, anche se purtroppo leggendo la mia impressione è stata tutta all'opposto della mia idea iniziale. Si comincia con la sparizione di una bambina per arrivare a sfiorare cose davvero assurde. L'autrice ha fatto delle scelte sceniche un po' troppo forzate, inserendo esoterismo assolutamente astratto e privo di contorni in un thriller già di per sé piuttosto ingarbugliato. Il mio problema principale, infatti e di conseguenza, è che tutt'ora non riesco a capire quale sia il filo conduttore di tutta la storia. Insomma, ho la mente davvero confusa.
Un'altra cosa che mi ha lasciato stordita è stato il continuo passare da un ambiente a un altro o da un periodo della giornata ad un altro senza nessun avvertimento: in una frase siamo in piena investigazione, in quella successiva ci siamo appena svegliati da un sonno ricco di incubi; il tutto senza che il lettore possa aspettarsi il cambiamento o immaginarselo in qualche modo.
Anche il finale è davvero assurdo e confuso. Solo le ultime righe mi sono piaciute e trovo che in esse il protagonista abbia recuperato qualche punto a suo favore.

8 commenti:

  1. Che tristezza quando un libro delude!

    RispondiElimina
  2. Che peccato iniziare così il nuovo anno libresco.
    Anche il mio primo libro del 2016 non é stato all'altezza delle mie aspettative uffa .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che coi prossimi ci vada meglio!

      Elimina
    2. per il momento ho una media del 50% 4 libri letti, di cui un terminato poco fa e 2 non mi sono piaciuti e 2 invece si :) però con il prossimo vado sul sicuro ... Alfredo di Valentina D'Urbano :)

      Elimina
    3. Io ho appena iniziato il mio secondo libro e spero di arrivare ance io a un 50% con questo :p

      Elimina
  3. Iniziare il 2016 con una lettura poco piacevole è un vero peccato. Se vuoi leggere un thriller adrenalinico ti consiglio "E' così che si uccide" di Mirko Zilahy :)

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)