Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

sabato 1 aprile 2017

Diario di una blogger #18: Come ho avvicinato mia sorella alla lettura

E' una rubrica in cui, casualmente, vi parlo di argomenti legati a me e alla mia passione per la lettura (e non solo). Per sapere di cosa ho già parlato, cliccate qui.

COME HO AVVICINATO MIA SORELLA ALLA LETTURA 

Buongiorno lettori! Oggi con questa rubrica voglio parlarvi di una cosa che mi rende particolarmente fiera! Dovete sapere che mia sorella è sempre stata un'accanita oppositrice per quanto riguarda la lettura e tutto ciò che concerne i libri. Nell'ultimo periodo, però, qualcosa in lei è cambiato ed io ne sono davvero felicissima. Ho scoperto di essere stata anche io parte integrante di questa sua nuova (quasi) passione e ne sono orgogliosa.
Mia sorella è passata dal non volersi minimamente avvicinare a un libro (o al massimo leggerne uno all'anno), al leggerne una decina all'anno (si, okay starete pensando che sono pochi, ma volete mettere il cambiamento radicale che questo segna in una persona che non ha mai apprezzato prima la lettura?). Inizialmente non voleva leggere perché vedeva i libri come una fatica: studiando tutto il giorno, le metteva veramente pensiero mettersi a leggere qualcosa dopo cena o prima di andare a dormire. Ad oggi, adoro guardarla mentre legge qualche pagina di un libro prima di andare a dormire. 
Però, come è avvenuto il cambiamento, vi starete chiedendo? Ebbene, io attivamente non ho fatto proprio niente, ma passivamente col mio continuo parlare di libri e la mia presenza in casa sempre collegata ad una lettura (insomma, io mi porto i libri ovunque!) ho aiutato mia sorella ad incuriosirsi. Mi faceva domande come 'Come riesci a leggere così tanto senza annoiarti?', 'Qual è il tuo segreto?'. Io le ho sempre dato risposte sincere, dicendole che mi lascio guidare dai miei sentimenti e da una voglia di leggerezza (ora non sto ad elencarvi tutti i motivi per cui mi piace leggere, li sapete già) ed alla fine, dopo qualche anno, mia sorella ha iniziato a chiedermi non più come facevo a leggere, ma cosa leggere. Per me è stata una sorpresa enorme e sono felice che lei si fidi ciecamente dei libri che le consiglio. I primi tempi leggeva solo volumetti brevi chiedendo puntualmente consiglio a me, parlandomi di cosa le sarebbe piaciuto provare in quel momento. Ovviamente, conoscendola benissimo, cercavo di trovare qualcosa di adatto a ciò che mi chiedeva, e ci sono sempre riuscita.
Alla fine, è stata lei stessa a staccarsi da questo aiuto ed ha iniziato a scegliere i libri da leggere autonomamente, arrivando fino a comprarne alcuni e addirittura oggi è lei stessa a consigliarmi alcune letture!
Insomma, non posso negarvi di essere felicissima di aver aiutato a far crescere in lei una nuova ispirazione nei confronti dei libri che, anche se forse non diventeranno mai una vera passione, oggi sono comunque un passatempo anche per lei, che prima odiava anche soltanto sentirne parlare!

Vi è mai capitato qualcosa di simile?

2 commenti:

  1. Quanto mi piacerebbe che anche il mio compagno amasse leggere! Io ci ho provato in tutti i modi ma niente.. proprio non gli piace!
    Però è sempre molto paziente quando giro per le librerie... ci passo anche 50 minuti e lui non mi mette pressione. Si guarda intorno e mi lascia tutto il tempo che mi serve per leggere le trame.
    E poi meglio così: pensa se fossimo in due a spendere soldi per i libri. Saremmo già in bancarotta!! hahahah :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah io in casa ho già mamma che accumula montagne di libri come me.. ci mancava mia sorella! ahhaah però sono contenta!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)