Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

giovedì 25 maggio 2017

Recensione: 'The Giver - Il Donatore' di Lois Lowry

Buongiorno lettori! So che soltanto ieri avevo pubblicato il currently reading parlando di questo libro, ma in serata lo ho anche concluso, quindi ho deciso di pubblicare subito la mia entusiasta recensione! 
Prima di passare al mio parere, però, voglio fangirlare un pochino con voi su questa edizione. La ho cercata per anni, ma ormai era fuori produzione a causa dell'uscita del libro con la locandina del film in copertina. Per fortuna, poco tempo fa mi ha contattata la mia collega blogger Serena dicendomi che stava vendendo proprio questa copia e che le sarebbe piaciuto darla a me, visto che la cercavo da molto. Inutile dire che ne ho approfittato subito e ne sono felicissima!!!

Titolo: The Giver - Il Donatore
Serie: The Giver #1
Autore: Lois Lowry
Pagine: 249
Prezzo: € 14,50
Editore: Giunti
Traduzione: Sara Congregati e Angela Ragusa

TramaJonas ha dodici anni e vive in un mondo perfetto. Nella sua Comunità non esistono più guerre, differenze sociali o sofferenze. Tutto quello che può causare dolore o disturbo è stato abolito, compresi gli impulsi sessuali, le stagioni e i colori. Le regole da rispettare sono ferree ma tutti i membri della Comunità si adeguano al modello di controllo governativo che non lascia spazio a scelte o profondità emotive, ma neppure a incertezze o rischi. Ogni unità familiare è formata da un uomo e una donna a cui vengono assegnati un figlio maschio e una femmina. Ogni membro della Comunità svolge la professione che gli viene affidata dal Consiglio degli Anziani nella Cerimonia annuale di dicembre. E per Jonas quel momento sta arrivando...


Recensione:

Finalmente un raro caso di libro che non ha deluso le mie alte aspettative! Era da un sacco di tempo che tenevo d'occhio questa serie e quando sono riuscita a recuperare il primo volume non ce l'ho fatta ad attendere molto prima di leggerlo.
Si tratta di una lettura a suo modo sconvolgente, seppur leggerissima. La vita di Jonas ha un qualcosa di sorprendente e di spaventoso allo stesso tempo, con la sua perfezione meccanica e la sua Uniformità. Conoscere la sua Comunità è come andare incontro a un mondo totalmente nuovo, dove non esiste nulla che non sia regolato dagli Anziani. Non esistono colori, emozioni, sentimenti.
Jonas è un personaggio molto affabile, con la sua voglia di conoscere e di cambiare il mondo. Il suo compito è molto importante ed aiuta a far riflettere anche il lettore sull'importanza della diversità. Siamo abituati a pensare che un mondo senza dolore annullerebbe ogni conflitto, ma abbiamo mai pensato che annullerebbe anche l'amore? 
Affiancato a Jonas abbiamo il Donatore, una figura davvero sorprendente, con dei poteri particolari che permettono di trasmettere i ricordi ad un'altra persona. Ho trovato questa cosa abbastanza strana all'inizio, sopratutto perché non viene spiegato come l'uomo ci riesca, però alla fin fine mi è sembrato un tocco in risalto tra la rigidità della Comunità.
Anche gli altri personaggi mi sono piaciuti, perché nascondono in essi un piccolo seme di ciò che Jonas vorrebbe creare. Tra di loro spiccano Asher, Fiona e la famiglia di Jonas.
Credo che Lowry abbia ideato un ottimo incipit per una serie piena di colpi di scena e di spunti per delle riflessioni, oltre che con una trama accattivante. La scrittura è semplice e precisa, palesemente destinata ad un pubblico di ragazzi, ma questo è un pregio perché aiuta la lettura a scorrere meravigliosamente veloce, al punto che ho letto il libro in solo poche ore.

8 commenti:

  1. lo divorai..! è uno dei primi distopici cui mi sono accostata, mi piacque moltissimo, come anche il resto dei libri della serie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per il momento possiedo solo questo, ma ho intenzione di recuperarli tutti! Non vedo l'ora!

      Elimina
  2. :-) sono contentissima che ti sia piaciuto :-) :-) <3<3<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' tutto merito tuo! Probabilmente non lo avrei mai preso né letto se non avessi trovato questa edizione!

      Elimina
  3. Sono felice che ti sia piaciuto, su Instagram ero quella che rompeva le uova nel paniere. Non che l'abbia trovato un brutto romanzo, anzi, ma mi aspettavo qualcosa di più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che questo sia uno di quei libri che o piacciono o lasciano un po' indifferenti. Non sei la prima a dirmi che non è rimasta del tutto soddisfatta :)

      Elimina
  4. Questo è uno di quei libri che mi lasciano eternamente indecisa perché ne sento parlare davvero bene, ma in linee generali non mi intriga. Credo che lascerò la scelta al caso, alias se dovessi trovarlo usato a pochi spiccioli ci faccio un pensierino XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo ho comprato usato dalla blogger che ho citato nel post. Desideravo ardentemente questa copia, altrimenti penso che non lo avrei mai preso nella nuova edizione

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)