Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

sabato 28 settembre 2013

Recensione: 'Di me diranno che ho ucciso un Angelo' di Gisella Laterza

Oggi recensisco un libro che credo abbiate già letto in molti! A voi come è sembrato?


Titolo: Di me diranno che ho ucciso un angelo
Autore: Gisella Laterza
Pagine: 180
Prezzo: € 15,00
Editore: Rizzoli






"È quasi l'alba. Aurora, di ritorno da una festa, sta per addormentarsi sul tram che la porta a casa. Forse è stanca e stordita, forse sta solo fantasticando, ma lo sconosciuto che all'improvviso le rivolge la parola ha un fascino così misterioso da non sembrare umano. In un'atmosfera sospesa tra sogno e realtà, Aurora ascolta la sua storia. La storia di un angelo caduto sulla terra per amore di una demone, deciso a compiere un lungo viaggio alla scoperta dei sentimenti umani per divenire mortale. Un'avventura che forse non è soltanto una fiaba, perché raccontare una storia - e ascoltarla - è il primo passo per farla diventare reale."

Ormai ho imparato la lezione: mai desiderare ardentemente di leggere un libro! Non so quante altre volte ve lo ho già detto, ma questo è l'ennesimo titolo che da molto volevo leggere e che mi ha spiacevolmente delusa.
Devo essere sincera: non ho ben capito la storia. Ci ho messo davvero tanto ad ingranare tra le pagine, nonostante io ci abbia messo pochissimo a leggerlo.
Ho trovato la scrittura un pò troppo banale e, allo stesso tempo, immacolata. Per dirla tutta, mi è sembrato di leggere un passo del Vangelo o della Bibbia, con tutte quelle metafore e quegli insegnamenti!
Per carità, molte frasi le ho trovate giuste e belle, ma tutte erano frasi fatte e questo non ha contribuito molto a farmele rimanere dentro. Solo una frase mi ha colpito davvero e la vorrei condividere con voi:
"Scordare? Bè, significa dimenticare. Ed è male, perché i ricordi perduti sono una parte di noi che se ne va. Come petali di un fiore. Noi siamo fatti di petali, e ogni petalo va conservato, e bisogna prendersene cura perché non appassisca. Non lasciamo andare i nostri ricordi, o rimarremo spogli".
Tutto il resto non mi ha affascinata granché.. Un grande peccato perché, come ho già detto, avevo desiderato tantissimo di poter leggere questo libro.
Forse ho sbagliato il periodo di lettura, dato il mio attuale stato d'animo, e dato che il libro ruota attorno a un'ala di dorata tristezza ed amarezza che si impossessa costantemente di ogni personaggio, per poi insinuarsi nella storia stessa.
Peccato!



8 commenti:

  1. "Per dirla tutta, mi è sembrato di leggere un passo del Vangelo o della Bibbia, con tutte quelle metafore e quegli insegnamenti!"
    sto morendo dal ridere!
    Guarda il tuo parere è lo stesso di una mia amica che l'ha letto. Confusionario. La trama non mi ispira e non credo che lo leggerò...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è dispiaciuto trovarmi con questi pareri negativi, ma queste storie impostate sul tragico e sulla morale non mi lasciano molto..

      Elimina
  2. Oh noooo! Speravo tanto che ti piacesse! :(
    Uffi, ora sono indecisa perché volevo davvero leggerlo questo libro!
    Forse lo prenderò lo stesso perché sono curiosa di farmi una mia opinione a riguardo u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che devi prenderlo lo stesso!!! Io sono del parere che bisogna vedere le cose coi proprio occhi per poter dare un vero giudizio!

      Elimina
  3. Nuova follower! Ti va di visitare il mio blog?
    http://ilrifugiodibook.blogspot.it
    E' molto carino il tuo (:

    RispondiElimina
  4. :\ non me l'aspettavo. Ne avevo sentito parlare bene e mi incuriosiva molto, ma visto che ne parli così magari lo comprerò più in là nel tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari a te piacerà, non ti scoraggiare!!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)