Chi sono?


io Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo, dei giochi da tavola/videogiochi e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog scrivo della mia passione librosa, con recensioni e rubriche. Che altro posso dirvi di me? Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, sono laureata in lingue e sto per laurearmi in Gestione dei rischi sociali. Non so ancora come sarà il mio futuro, ma sono molto determinata a scoprirlo. Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

sabato 5 luglio 2014

Recensione: 'Splendore degli abissi' di Marilena Imparato

Buongiorno carissimi! Oggi vi lascio la recensione di un piccolo libro o, per meglio dire, una breve fiaba e con essa vi auguro un buon fine settimana!

Titolo: Splendore degli abissi
Autore: Marilena Imparato
Pagine: 52
Prezzo: € 12,00
Editore: Graus Editore


TramaI tre ragazzini sbiancarono per la paura e rimasero quasi paralizzati, incapaci di muoversi finché il giovane tritone sparì tra le onde insieme all’ultima fetta di sole. 
Decisero che non ne avrebbero parlato mai ad anima viva, ma si sarebbero organizzati per scoprire chi fosse quell’essere fantastico. L’amicizia e il senso di lealtà vanno oltre le differenze: ne sono consapevoli Andrea, Marcello e Luigi, ragazzi coraggiosi, che non hanno timore delle diversità. Divenuti amici del giovane tritone Arhamos, dovranno aiutarlo a salvare la principessa Splendore dai tentacoli del perfido conte Chironex Fleckeri. Attraverso la loro missione elimineranno le differenze tra il popolo del mare e quello della terra, riuscendo a portare avanti un messaggio di fraternità ed uguaglianza, abbattendo i muri costruiti da discriminazioni e diversità.


Recensione: 

Questo piccolo volume è una fiaba dai lineamenti teneri, ma allo stesso tempo forti, che insegna il senso di uguaglianza e di giustizia utilizzando dei personaggi fuori dal comune e che vivono in un mondo del quale noi umani non ci chiediamo mai abbastanza.
La storia è ambientata negli abissi in cui sfocia una delle sorgenti di Castellamare e, nonostante sia breve, è molto precisa e ben studiata. Essa mira ad intenerire e riscaldare il cuore di chi legge, indifferentemente dal fatto che il lettore sia grande o piccino.
Non c'è molto altro da dire, se non che consiglio questo libricino a chiunque abbia voglia di vivere una storia veloce e diversa, alla quale abbandonarsi con serenità. Molto probabilmente è anche una storia perfetta da raccontare ai bambini, quindi se avete figli o parenti, o amici piccini, vi consiglio di 'sfruttare' l'occasione per apprendere una nuova storia da raccontare.

8 commenti:

  1. Non mi convince :/ Sarà perché è così breve...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' pur sempre una fiaba, non penso che più lunga avrebbe mantenuto lo stesso livello!

      Elimina
  2. Potrei leggerlo a mio nipotino appena sarà un po' più grande!! Le storie che trasmettono valori di uguaglianza e solidarietà non sono mai troppe!! ^_^

    RispondiElimina
  3. Sembra davvero una fiaba molto carina - ma il bello è che è una fiaba con un messaggio importante quello dell'importanza della fraternità e dell'uguaglianza. Solo attraverso di esse si potranno eliminare le discriminazioni e le diversità che solitamente le generano
    Buona fine settimana

    RispondiElimina
  4. Ha proprio dei bei temi, e sembra una fiaba davvero tenera :)

    RispondiElimina

Grazie per la visita! Se ti va, ricordati di lasciare un commento. Risponderò al più presto!❤