Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

lunedì 6 aprile 2015

Recensione: 'Tutta colpa di un libro' di Shelly King

Buongiorno lettori, come state? State passando bene questi giorni di festa? Qui il tempo bello ci ha abbandonati, quindi sono chiusa in casa da due giorni. Ne ho approfittato per leggere questo romanzo, anche perché sono in uno di quei momenti in cui la testa è così piena di pensieri da scoppiare e fare male, come se l'anima stessa fosse agitata. Spero che questo periodo mi passi, perché è così forte che nemmeno la lettura riesce a superare la sua intensità.

Titolo: Tutta colpa di un libro
Autore: Shelly King
Pagine: 244
Prezzo: € 16,40
Editore: Garzanti

TramaÈ venerdì pomeriggio e, come ogni giorno, Maggie è andata a rifugiarsi nel suo posto preferito, la libreria Dragonfly di Mountain View, California. Accoccolata nella grande poltrona di liso velluto verde, circondata da pile di vecchi libri usati e con un romanzo d'avventura in grembo, Maggie legge di eccitanti scorribande e amori tempestosi. Fra gli scaffali polverosi riesce quasi a dimenticare di avere perso il lavoro e di avere il conto in banca quasi a secco. E oggi le capiterà fra le mani qualcosa di veramente speciale: una copia logora e ingiallita dell'"Amante di Lady Chatterley". Non si tratta di un libro qualsiasi, perché i margini delle pagine nascondono la corrispondenza di un uomo e una donna che non si conoscono, Henry e Catherine. Parole d'amore e corteggiamento, frasi piene di gentilezza e passione, fino all'ultimo messaggio, una richiesta di appuntamento... Chi sono i due? Saranno riusciti a trovare il coraggio di guardarsi negli occhi e rivelare la loro identità? Maggie si appassiona alla loro storia e vorrebbe saperne di più. Perché quelle parole piene di emozione lei le ha sempre lette nei libri, ma non immaginava che si potessero dire veramente. 0 almeno, lei non l'ha mai fatto. Ma la vita è pronta a sorprenderla, perché la libreria Dragonfly è in pericolo. All'angolo della strada si è aperta una nuova libreria di catena e i suoi libri intonsi e luccicanti minacciano di cancellare per sempre il segreto fascino delle pagine di un tempo...

Recensione:

La storia di Maggie riflette un po' la classica vita sfortunata della maggior parte delle protagoniste di questo tipo di romanzi. Maggie, infatti, è la tipica figlia di ricconi che ha abbandonato la sua casa, ha perso il lavoro, è senza un soldo e non fa niente tutto il giorno. A parte leggere, ovviamente.
Mi è piaciuto che il libro fosse ambientato in una libreria. Mi ha fatto pensare che qui da me non esistono librerie dell'usato ed è davvero un peccato.
La trama gita tutta attorno alle sventure-avventure di questa ragazza che non fa nulla per se stessa, finché non viene 'casualmente' assunta alla Dragonfly, la sua libreria preferita. E' qui che scova una particolare copia del romanzo 'L'amante di Lady Chatterley', in cui è presente una conversazione tra amanti. Grazie a questa scoperta, inizia la nuova vita di Maggie, tra amori, amicizie, nemici ed altro.
Credo che la cosa davvero negativa di questo romanzo sia il fatto che l'autrice è un po' priva di passione mentre scrive; nel senso che le pagine scorrono piatte e senza sentimento. L'unico momento in cui la cosa migliora è il finale. E non credo sia il massimo mettere passione solo nel finale, no?
In generale, la lettura è comunque scorrevole e leggera, anche se un po' troppo anonima. Mi è sembrato di leggere un po' il solito romanzo di narrativa che tutti scriverebbero.
Con questo, non me la sento di sconsigliarvelo, perché in fin dei conti la storia non è pessima e vale la pena leggerla, sopratutto per i personaggi secondari che sono, a parere mio, davvero superbi.  In questo caso non si parla dei soliti ragazzetti belli e impossibili, ma di persone vere. Persone con un passato difficile, o semplicemente svogliate o, meglio ancora, totalmente folli.

16 commenti:

  1. Il fatto che ci sia poca passione e sentimento mi frena parecchio, anche se un libro ambientato in libreria mi attira!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, secondo me potrebbe anche piacerti alla fine!

      Elimina
  2. Uhm....mi si è un po' spento l'entusiasmo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, secondo me devi leggerlo, ma senza molte aspettative!

      Elimina
  3. Le recensione, in effetti, sono un po' meno entusiaste di quel che si pensava. Nonostante ciò, mi incuriosisce comunque ^-^ Magari non lo prenderò con altissime aspettative.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si, se ti incuriosisce fai bene a leggerlo!

      Elimina
  4. Anche altre la pensano come te...peccato perché tra titolo e copertina è veramente uno specchietto per allodole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! Diciamo che hanno avuto una buona idea con titolo è cover ahah

      Elimina
  5. Mmm...ultimamente stanno spuntando come funghi libri di questo genere che però non soddisfano chi li legge... io inizio ad essere diffidente nei confronti di libri che parlano di libri o ambientati in un una libreria... Grazie dell'avvertimento, ne terrò conto! ciao Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, hai ragione.. Credo che ora anch'io sarò un pò più attenta nelle mie scelte. Ultimamente stanno catturando la mia attenzione tutti libri che poi non mi soddisfano!
      Devo darci un taglio!

      Elimina
  6. Credo che gli darò una possibilità anche se il fatto che ci sia poca passione e che risulti lievemente piatto mi frena molto!!! Lo leggerò senza aspettative eccessive per non rimanerne delusa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dico sempre: anche se a me un libro non è piaciuto o non ha convinto, questo non vuol dire che non dobbiate dargli una possibilità!!
      Secondo me fai bene! Poi sarò molto curiosa di sapere il tuo parere!

      Elimina
  7. L'ambientazione mi ispira parecchio ma sembra proprio un libro di narrativa di poche aspettative >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ambientazione è vincente. Per il resto è un po' mediocre..

      Elimina
  8. Su questo libro ho ancora le idee un po' confuse, anche se la tua recensione mi ha aiutato. Non mi ispirava particolarmente ma non mi sentivo neanche di scartarlo, ma per ora credo che continuerà a rimanere nel limbo: non mi precipiterò a comprarlo, ma se mi dovesse capitare tra le mani per qualche caso (magari perché vincerò la pigrizia e riprenderò ad andare in biblioteca) una scorsa gliela darò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, non è così brutto da non prenderlo in considerazione!!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)