Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

venerdì 16 dicembre 2016

Recensione: 'Missione a Manhattan' di Chiara Santoianni

Buongiorno lettori! Questa settimana vi lascio una seconda recensione! In questi giorni mi sto dando da fare e praticamente passo il 90% del tempo a leggere ahahahahah ad essere onesta mi era mancata come sensazione, quindi sono contenta! Insomma, sto facendo provviste per il periodo di astinenza che mi si prospetta davanti eheh

Titolo: Missione a Manhattan
Autore: Chiara Santoianni
Pagine: 171
Prezzo: € 7,50
Editore: Edizioni Cento Autori

TramaLa 25enne Penelope Pinto ha ormai trovato la sua strada nel mondo editoriale. Dopo aver pubblicato il suo primo romanzo con la prestigiosa Martin & Cooper di Londra, è stata assunta nella casa editrice come addetta al marketing: le sorti dei più noti autori di bestseller - dopo l'impietoso editing dello spocchioso collega Edmund Zum Thor - passano per le sue mani. Tra party letterari e serate modaiole con l'amica inglese Olivia Parker-Kensington, e il rapporto con Robin, aitante space-clearer con la mania per l'ordine, la vita di Penny scorre tranquilla, con l'obiettivo di un suo nuovo romanzo e di un probabile avanzamento di carriera. Finché la sparizione di importanti documenti dal computer di Edy Thor non mette in discussione il futuro della casa editrice e, con esso, la promozione di Penelope! Non resta che mettersi sulle tracce del misterioso hacker, attraversando l'Atlantico fino a Manhattan per incontrare uno scrittore del Bronx, un politico rampante, una stagista arrivista, in una corsa contro il tempo: riuscirà Penelope a smascherare i colpevoli, a salvare la casa editrice e ad arrivare in tempo al matrimonio della sorella Carmela a Sorrento?


Recensione:

Prima di passare al mio parere vi do una breve informazione: ij questo libro si ritrovano gli stessi personaggi di 'Cocktail di cuori', dove la protagonista era sempre Penelope, ma penso che i due volumi possano essere letti anche singolarmente senza problemi.
In 'Missione a Manhattan' ho ritrovato una scrittura scorrevole, ma meno sbarazzina. Mi è piaciuto notare una maggior cura dei particolari e, sopratutto, delle personalità di Penelope e Robin. Inoltre mi è piaciuto tanto l'utilizzo di giochi di parole con i nomi di alcuni personaggi, come Edy Thor (che fa l'editor nella casa editrice dove lavora la protagonista). E' stata una cosa originale che non mi sembra di aver trovato in altri libri e mi ha fatta sorridere. Invece non ho ben capito la motivazione per cui l'autrice ha deciso di falsare anche i nomi degli autori che inserisce nella trama, come J.K.Bowling.
Penelope è un po' la nuova Becky Bloomwood e più leggo le sue avventure, più ne sono convinta. E' una protagonista maldestra, sfortunata, ma allo stesso tempo anche astuta. La cosa molto positiva è che non è una di quelle protagoniste da chick lit che spesso innervosiscono il lettore.
Anche Robin ha preso una nuova forma in questo libro ed è diventato molto più presente. Ho apprezzato questa scelta dell'autrice perché in 'Cocktail di cuori' Robin era una figura uscita non si sa di preciso da dove, mentre qui è diventato un po' la colonna portante di Penelope e sono contenta di averlo ritrovato più consistente.
La trama è carina e divertente ed intreccia lo chick lit con l'investigazione (ovviamente adattata al genere del libro) e mi sento di consigliare questa lettura perché è molto veloce, leggera e piacevole, giusta per passare qualche ora in pieno relax.

11 commenti:

  1. Avevo letto già "Cocktail di cuori" e sono curiosa di leggere anche questo! ^^

    RispondiElimina
  2. Mi fermo sempre a leggere i libri ambientati a New York, ma questo mi sa che non fa per me, i chick lit non sono nelle mie corde! Sarà per il prossimo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene Lara, però se un giorno dovessi decidere di riapprocciarti al genere, penso che la Santoianni potrebbe essere una buona idea!

      Elimina
  3. Grazie, Ilenia! Sono davvero contenta che i miei sforzi di offrire qualcosa di più ai lettori, rispetto al romanzo precedente, siano stati apprezzati. Tutto merito dei consigli di voi blogger! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'evoluzione dei personaggi è altissima! Sono rimasta davvero sorpresa e contenta!
      Grazie per aver commentato, è un piacere per me leggerti qui! *-*

      Elimina
  4. Non è tanto un chick lit (se non nello stile e nel linguaggio) quanto un romanzo di avventura...) Puoi leggerlo! :-)

    RispondiElimina
  5. Anche io ho letto entrambi e questo secondo romanzo mi è piaciuto di più e anche la protagonista mi è sembrata più intraprendente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo e sono contenta che anche tu lo abbia notato!

      Elimina
  6. Il libro sembra davvero carino e sono contenta che ti sia piaciuto :) Non ho ancora letto neanche l'altro libro dell'autrice, ma mi ispirava già parecchio, ed ora sono ancora più curiosa. Spero di riuscire a leggerne presto almeno uno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo Sia! Allora poi verrò a leggere la recensione u.u

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)