Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

giovedì 4 gennaio 2018

Propositi letterari per il 2018

Buongiorno lettori! Quest'anno ho deciso di fare una cosa che non faccio mai: una lista di buoni propositi che cercherò di seguire durante il corso dell'anno. Essenzialmente, io ogni anno mi prometto di fare delle cose senza dirle a qualcuno o scriverle da nessuna parte, poi puntualmente non arrivo nemmeno a metà. Per questo motivo per il 2018 ho deciso di creare un post qui nel blog, almeno per quanto riguarda quelli che sono i propositi letterari o legati al blog stesso.
Prima di passare alla lista, ci tengo a dire che ho perso questa immagine su internet e non ho la più pallida idea di chi la abbia fatta, ma se voi lo sapete non esitate a dirmelo e taggerò il/la diretto/a interessato/a!


1. Accettare meno richieste di lettura da parte degli autori.
Questa è abbastanza lampante. L'anno scorso mi ero già fatta questa promessa e l'ho mantenuta fino a circa Maggio 2017, poi mi sono persa per strada. Il motivo principale del perché ho specificato solo le richieste da parte degli autori è perché ultimamente sto collaborando di meno con le case editrici e non ricevo più tantissimi libri come all'inizio (sia per mia scelta che non), quindi quando mi capita occasione di poter leggere un libro inviatomi in omaggio non rifiuto (se il volume mi interessa, ovviamente). Agli autori, invece, non riesco mai e poi mai a dire di no. A volte abbandono totalmente le mie letture per dedicarmi ai loro libri. Spesso accumulo miriadi di volumi, alcuni corti ed altri lunghissimi, che mi portano via tantissimo tempo. Cosa veramente poco gentile verso me stessa, visto che l'altra metà del tempo devo passarla a leggere libri obbligatori per gli esami dell'università. Insomma, non ho intenzione di interrompere del tutto le recensioni su richiesta, ma quest'anno voglio provare ad essere più selettiva.

2. Leggere più libri che ho comprato da molto tempo.
Negli ultimi anni mi sono accorta di leggere quasi sempre libri che ho comprato o ricevuto da poco. E' vero che 'il nuovo incuriosisce', però ho così tanti libri che ho acquistato da tantissimo tempo e che attendono di essere letti che ogni volta me ne dispiaccio. Quest'anno ho intenzione di dedicarmi sopratutto a volumi presi/ricevuti nei mesi ed anni passati.

3. Completare almeno tre serie.
E' risaputo che ho un debole per gli auto-conclusivi, però quest'anno devo riuscire a concludere minimo tre serie perché ne ho tantissime in libreria che attendono solo di essere lette. Molte di queste le ho acquistate integralmente e sono lì che mi guardano e mi dicono 'non hai nemmeno la scusa del non avere tutti i volumi a disposizione, quindi perché non ci leggi?!'. Ebbene, ho deciso che quest'anno dovrò concludere minimo tre serie tra quelle che già possiedo in libreria.

4. Leggere l'ultimo libro di 'Percy Jackson'.
Questa è una cosa che mi farà tanto male, perché sono anni che rimando la lettura dell'ultimo volume di questa serie. Semplicemente non ho mai voluto concluderla perché so che farlo mi spezzerebbe il cuore. Così, però, non saprò mai come andrà a finire e quest'anno devo decidermi. Devo prendere forza e finire questa serie (che poi tra l'altro mi aiuterebbe anche ad avanzare nel punto 3 della lista).

5. Fare almeno un project 10 books.
Per chi non lo sapesse, un project 10 books è una sfida personale nella quale si inseriscono dieci volumi. Nel momento in cui si comincia la sfida non si possono fare acquisti fino ad aver finito i libri scelti. Ho deciso di farne almeno uno quest'anno non tanto perché non riesco a limitarmi negli acquisti (nel 2017 sono stata abbastanza brava in questo), ma perché voglio smaltire alcuni libri che attendono da parecchio e voglio inserirli in questa sfida. Inoltre, come ho detto sopra, ho così tanti libri da leggere che devo davvero prendermi un piccolo momento di pausa dagli acquisti.

6. Fare più letture a tema nei periodi dell'anno adeguati.
Mi prendo sempre in giro da sola per questa cosa: io leggo tutto fuori tema. Le letture natalizie le faccio a primavera o in estate, mentre le letture di Halloween le faccio a Natale. 
La cosa che mi fa tristezza è che ogni anno scelgo dei libri che vorrei leggere in questi periodi precisi, poi però non li leggo perché non ho tempo. E i motivi sono due: ho cinquantottomila esami da fare (che includono non solo libri da studiare, ma anche libri da leggere) ed ho sempre ottocento libri da leggere su richiesta (quindi do a loro la priorità). Quest'anno ho intenzione di riscattarmi e devo farcela.

7. Creare più iniziative innovative e coinvolgenti nel blog.
Con la '50e50 Reading Challenge' ho già dato il via a qualcosa di nuovo che non avevo mai fatto qui nel blog e quest'anno ho intenzione di fare più attività. Con questo non intendo dire che farò più giveaway: io non sopporto quei blog che vivono solo perché fanno regali e la gente si iscrive in questo modo nei loro angoli. Vorrei creare cosine interattive alle quale far partecipare i miei lettori (e i nuovi, se ce ne saranno!) per rendere il blog più interessante. Magari facendo delle settimane a tema di tanto in tanto. Ci penserò, per il momento non ho nulla di preciso in mente!

8. Visitare e commentare più spesso i blog dei miei colleghi.
Il 2017 è stato un anno molto difficile per me. Si è trattato di un periodo che mi sono portata dietro dal 2016 ed ha continuato ad influenzarmi per tutto l'anno successivo. Questo 2018 non so come andrà,  ma comunque sarà ho voglia di riprendere in mano la mia attività non solo di blogger, ma anche di visitatrice. Voglio, quindi, tornare più spesso nei blog che mi piacciono e far vedere ai miei colleghi che ci sono. Non soltanto leggendo i loro post (cosa che faccio sempre), ma anche commentandoli (perché diciamoci la verità, sono i commenti a fare la differenza per capire il gradimento di un post).

Questi sono gli otto propositi letterari principali che ho deciso di segnare e condividere con voi. Ovviamente ce ne sono altri, ma ho selezionato quelli che mi sembravano più importanti.
Spero di riuscire a mantenerli,
farò tutto il possibile.
Voi avete qualche proposito per il 2018?

17 commenti:

  1. Che bel post di propositi e promesse! Brava, condivido quasi tutto quello che hai scritto, anche io ho una lista infinita di libri da leggere che attendono da mesi in libreria...
    Per quanto riguarda le iniziative, invece, io le trovo sempre carinissime! E se non seguo spesso le challenge le altre cose le faccio spesso volentieri! Non vedo l'ora di scoprire cosa ci riserverà il 2018! Buon anno nuovo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho notato che nel mio blog non mi capita spesso di fare iniziative che includano tante persone. Quest'anno vorrei rimediare a questa mancanza, magari sfruttando qualche periodo/tema particolare. Spero mi vengano molte idee in mente!

      Elimina
  2. Ciao! Sul punto numero due e sul punto numero otto devo sicuramente lavorare anche io! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta ero molto più attiva nella blogosfera, ma da quando ho cominciato la nuova università sono diventata una lettrice quasi 'fantasma'. Spero di riuscire a recuperare!

      Elimina
  3. Ciao Ile, anche io ho preparato la mia lista di buoni propositi e come saprai ne abbiamo qualcuno in comune, a partire dalle richieste degli autori. Spero che per me questo 2018 sia un anno di letture positive, ho deciso di non pormi obbiettivi (in fatto di numeri) se non quello di smaltire al più presto gli omaggi arretrati così da potermi finalmente dedicare ai titoli che voglio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S Io una o due volte a settimana cerco di ritagliarmi un momento per passare a commentare i blog che seguo, credo che sia importante sostenerci a vicenda :)

      Elimina
    2. Io obiettivi in numeri non me ne sono mai data, però ho sempre cercato di superare l'anno precedente. Quest'anno andrò con calma xD

      Elimina
  4. Ciao Ilenia, anch'io ho fatto una lista di buoni propositi letterari... vedremo come andrà nel corso dell'anno! Ti auguro di riuscire a rispettare i tuoi :-)

    RispondiElimina
  5. Hai proprio ragione, bisogna sostenerci a vicenda! Nel 2017 sono diventata mamma come sai e non sempre ho avuto il tempo di commentare i vari blog che seguo ma spero di ritornare più presente quest’anno! ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai avuto una buonissima motivazione per rallentare il ritmo della blogosfera ❤️

      Elimina
  6. Belli i tuoi propositi Ilenia soprattutto perchè non servono quanto il blog in se ma a te stessa e tra i tanti io condivido il punto 1 perchè è brutto dire no ma alcune volte è necessario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione. Per non dire no sono ogni volta sommersa di libri da leggere su richiesta e non riesco mai a concentrarmi su ciò che mi va di più!

      Elimina
  7. Io ho sempre paura di mettere nero su bianco i miei propositi, perché so già che non riuscirò a portarli a termine >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ho imparato a capire che se fermo le cose nero su bianco, poi ho più possibilità di concentrarmici xD

      Elimina
  8. Ciao! Ho pensato anch'io a dei buoni propositi per il blog, ma so già che sarà un anno con poche letture.
    Lezioni,esami, tesi e tirocinio saranno un bel mattone da digerire.
    Ho pensato di concedermi 1 o 2 libri al mese, in modo da pubblicare comunque qualche recensione sul blog nel quale dovrebbero andare ugualmente online le Rubriche (connessione da fuorisede permettendo).
    Leggere un romanzo con l'ansia di dover recensire non è il massimo e a volte dopo ore di studio intenso vorrei solo dormire o guardare la tv.
    La tua Challenge mi piace moltissimo, l'anno prossimo voglio iscrivermi se ne organizzerai un'altra. Faccio un nodo al fazzoletto XD
    Sulle iniziative a tema sono d'accordissimo: gli eventi letterari mi piacciono tanto e li seguo con piacere.
    Sono sempre disponibile per un brain storming :)
    Un salutone
    Leryn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco. Da quando ho iniziato l'università ho bruscamente dimezzato le mie letture :(
      Sono contenta che la challenge ti piaccia. Ho già una nuova idea per il prossimo anno, spero di vederti allora! :) Intanto lasciamo passare questo 2018, che è appena iniziato poverino ahhaahahah

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)