Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

lunedì 11 giugno 2018

Recensione: 'Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo. Lo scontro finale' di Rick Riordan

Buongiorno lettori e buon inizio settimana! Dopo qualche giorno di assenza torno con una nuovissima recensione che non pensavo avrei mai scritto. E' arrivato finalmente, o purtroppo, il momento di parlarvi dell'ultimo volume della serie dedicata a Percy Jakcson, l'unico personaggio libroso che io abbia mai amato davvero.
Chiudere questo volume è stato difficile, perché mi è sembrato di abbandonare un amico, però sono anche contenta di aver finalmente scoperto come si conclude questa storia, anche se a distanza di anni dal momento in cui la avevo iniziata.
Vi ricordo che, come sempre, la recensione non contiene spoiler di alcun tipo.

Titolo: Lo scontro finale
Serie: Percy Jakcson e gli dei dell'Olimpo #5
Autore: Rick Riordan
Pagine: 361
Prezzo: € 5,00
Editore: Mondadori
Traduzione: Loredana Baldinucci

TramaAl Campo Mezzosangue Percy Jackson e i suoi amici si sono preparati tutto l'anno per la battaglia contro i Titani, sapendo che le probabilità di vittoria sono minime. L'armata di Crono è infatti più forte che mai, soprattutto da quando alcuni dei e semidei traditori si sono arruolati nelle sue file, accrescendo il suo potere. Mentre gli dei sono impegnati a contenere l'assalto del mostruoso Tifone, Crono avanza verso New York, dove il Monte Olimpo, apparentemente incustodito, aspetta solo di essere espugnato. Sarà compito di Percy e del suo agguerrito seguito di semidei fermare l'ascesa del Signore del Tempo e difendere la divina dimora dalle sue brame. Ma non sarà la sola minaccia che dovrà affrontare, perché l'attesa profezia che grava sul suo sedicesimo compleanno si avvererà. E mentre per le strade di Manhattan si combatte una guerra per la salvezza del mondo, Percy si troverà faccia a faccia con un terribile presentimento: che il nemico più forte contro cui sta lottando sia il proprio destino.



Recensione:

Sono arrivata alla fine di questa avventura durata cinque libri ed ancora una volta mi sono sentita a casa tornando al Campo Mezzosangue in compagnia di Percy e di tutti gli altri personaggi che costellano questa serie. Nonostante Percy sia il protagosta numero uno, infatti, ci sono tantissimi altri personaggi principali e secondari che sono di fondamentale importanza in questo libro e che scatenano ogni tipo di emozione nel cervello del lettore.
A proposito di emozioni, nonostante la tristezza generale che mi ha avvolta durante la lettura all'idea di concludere questo viaggio, devo dire che questo volume mi ha trasmesso una quantità indefinita di diverse sensazioni. Se inizialmente a prevalere è la curiosità, da metà libro in poi la trama dona delle vere e proprie scariche di adrenalina, sia per la battaglia che per altri elementi che la circondano. In questo libro si trovano spie, amori, vendette, passioni e tanto, tantissimo altro in intriganti viaggi nelle menti e nelle vite dei nostri personaggi. Possiamo dire che 'Lo scontro finale' sia il libro della verità, ma anche quello in cui si hanno maggiori perdite e, sopratutto, in cui si scava maggiormente nel passato dei nostri eroi. L'intera profezia viene messa in discussione in un andirivieni di colpi di scena che alimentano la voglia di sapere, senza stufare mai il lettore.
In questo volume si riscopre la voglia di tifare per dei, semidei, umani, per i quali in altre circostanze probabilmente non tiferemmo così facilmente. Nella parte finale, quando il consiglio si riunisce a seguito del compimento della profezia, mi sono sentita completa; come se non potesse esserci davvero altro in grado di far svoltare questa storia.
La trama prosegue spedita dall'inizio alla fine, aiutata dallo stile divertente di Rick Riordan che riesce sempre a strapparmi qualche sorriso con il suo modo di descrivere eventi e personaggi. Adoro l'ilarità che prospera in questa serie, a partire dai nomi dei capitoli, fino ad irradiarsi in tutta la narrazione e spingersi oltre, regalando alla saga di Percy Jakcson una nota indimenticabile che se ne andrà davvero difficilmente dalla mia mente.
Il finale è davvero sorprendente e sono rimasta davvero sconvolta per alcune delle svolte che ha preso la storia. Le ultime scene sono state magiche ed ogni cosa ha trovato il suo posto perfetto. Per il resto,  soltanto un piccolo particolare ci fa tentennare, chiedendoci cosa potrebbe avvenire dopo questa prima serie dedicata al Campo Mezzosangue.
In ogni caso non ho potuto fare a meno di sorridere e sentire le lacrime bruciare dietro agli occhi, nel momento in ho chiuso per l'ultima volta la storia di Percy Jakcson.

2 commenti:

  1. Sono troppo felice che sei riuscita a finire di leggere la saga di Percy <3 Ti leggerai anche il sequel?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo proprio di sì, ma devo ancora recuperarlo!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)