Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

domenica 8 settembre 2013

Recensione: 'Vuoi sposarmi? No grazie!' di Fabiana Andreozzi e Vanessa Vescera

Ecco qui la mia nuova recensione, come avevo anticipato poco fa!


Titolo: Vuoi sposarmi? No grazie!
Autore: Fabiana Andreozzi e Vanessa Vescera
Pagine: 126
Prezzo: € 11,50
Editore: Butterfly Edizioni






"Lui è Neleo, per gli amici Leo, dongiovanni scapestrato che proprio non vuol saperne di assumersi responsabilità. Lei è Nicla, per gli amici Nisha, una ragazza siciliana ribelle e complicata. Neleo non vorrebbe abbandonare la sua dolce vita da scapolo e piuttosto ne preferirebbe una diversa. Nisha è stata cresciuta nella menzogna e non ne può più della sua famiglia iperprotettiva, preferirebbe fuggire in fondo al mare.Ma esprimere un desiderio in una notte stellata è molto, molto, molto, pericoloso."

La prima cosa che mi viene da dire parlando di questo libro è che la storia è sicuramente originale e, spesso, comica (lo ammetto, le autrici sono riuscite a strapparmi qualche risata!). 
Far scambiare le rispettive vite ad un tritone (promesso sposo di una sirena che non ama) e una donna (che ha scoperto di essere stata adottata), entrambi scontenti della propria vita, è sicuramente una mossa non troppo scontata, che ci permette di ragionare sul fatto che a volte bisognerebbe semplicemente cercare di accontentarci della vita che possediamo e delle opportunità che ci sono state donate dal destino.
Il piccolo volume è scritto in prima persona, con parole semplici. Due punti di vista diversi per due vite separate che si trovano improvvisamente collegate e unite da legami tanto strani quanto contraddittori e forti; amore e odio, paura e coraggio. 
Una cosa è certa: 'matrimonio' è la parola chiave di tutto il racconto; ed è sia l'incubo che la gioia della storia.
Apprezzo molto il fatto che, pur tastando un argomento molto spinoso come l'amore, le autrici non hanno mai inserito momenti di tensione eccessiva, o scene di nervosismo che potessero essere trasmesse al lettore. Insomma, niente scenate e roba varia, come ci si sarebbe potuti aspettare -leggendo capirete meglio- !
L'unico appunto che vorrei fare è che, forse, la storia è stata articolata poco ed è scorsa troppo velocemente, lasciandosi dietro il gusto della scoperta. In pratica una lettura da ombrellone, ma non molto adatta a una lettura alla quale ci si vuole abbandonare spassionatamente (almeno secondo me!).
Il mio voto per questo libro non è né alto né basso, diciamo che questa lettura non mi ha toccato troppo, né mi è dispiaciuta.



2 commenti:

  1. Bella recensione! Avevo già letto la trama ma proprio non mi ispira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma ho capito che questo genere proprio non fa per te!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)