Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

lunedì 19 gennaio 2015

Recensione: 'Tredici' di Jay Asher

Buongiorno lettori e buon inizio settimana! Oggi sono qui per parlarvi di un libro che ho letto in un pomeriggio e che desideravo leggere da un secolo. Sono felice di averlo finalmente fatto.
In realtà ci ho messo un sacco a decidere cosa scrivere in questa recensione, ma spero di aver trovato qualcosa di decente per farvi capire cosa ho provato leggendo questo volume.

Titolo: Tredici
Autore: Jay Asher
Pagine: 247
Prezzo: € 9,50
Editore: Mondadori

TramaClay torna da scuola e fuori dalla porta trova ad aspettarlo una pessima sorpresa: sette audiocassette numerate con dello smalto blu. Ascoltandole, scopre che a registrarle è stata Hannah, la ragazza per cui si è preso una cotta. La stessa ragazza che si è suicidata due settimane prima. Quelle cassette sono il suo modo per avere l'ultima parola sulle vicende che, secondo lei, l'hanno portata alla morte: facendole scorrere, Clay scopre che il destinatario del pacchetto deve ascoltarle e poi passarle al successivo di una lista. Nelle cassette, 13 storie: ognuna legata a una persona che ha dato ad Hannah una ragione per togliersi la vita. Seppur sconvolto, non può resistere alla tentazione di esplorare a fondo la storia che lo riguarda e, guidato dalla voce di lei, visiterà i luoghi che lei vuole mostrargli, finché non gli rimarrà altro da ascoltare...

Recensione:

Molto bene. Fisso la pagina bianca perché non so cosa dire. Ho sentito parlare male di questo libro, ma per me è un qualcosa di indescrivibile. Ebbene sì, è la prima cosa che ho detto dopo averlo chiuso: indescrivibile. Vorrei dire bellissimo, ma descrivere in questo modo l'ultimo fatale gesto di una ragazzina, mi sembra inadatto. Dire 'bellissima' a una storia che narra di una ragazza disperata, che decide di incolpare se stessa ed altre persone attraverso delle audiocassette quando ha ormai deciso di porre fine alla sua vita, mi sembra inadeguato.
La realtà è che io stessa all'inizio non riuscivo a concepire questa sceneggiata. Mi sembrava ingiusto e crudele da parte di Hannah. Poi ho capito. Ho capito cosa voleva dire, perché l'ha fatto. Ho capito perché ha voluto comunicare a Clay e agli altri della sua lista, ciò che le passava per la mente.
Questo libro mi ha colpita nel profondo, mi ha fatto male. Forse lo ho apprezzato così tanto perché ho vissuto da vicino un momento luttuoso come questo. Ho provato a pensare cosa avrei fatto se fossi stata al posto di Clay e, santo cielo, ho sofferto per lui. Con lui. Vorrei tanto che queste cose non accadessero mai.
Probabilmente ciò che alcuni mi hanno detto, ovvero il fatto che questo libro tratta argomenti forti in modo superficiale, può risultare vero ad altri occhi. Non ai miei. Questo libro è una speranza per non cadere in errori stupidi.
Sembra ridicolo? Eppure è così. Lo è per me. Lo è stato per Clay. Per ciò che entrambi abbiamo capito. Vorrei tanto sapere cosa passa per la mente agli altri della lista, se si sentono umiliati, se si sentono una merda (ops, scusate!). Non lo so, ma so per certo cosa passa nella mia.
Questo libro non è uno scherzetto, una barzelletta, un non so cosa. E' una vita. E' un arma. E non è per tutti. 

36 commenti:

  1. Dalla tua recensione si capisce subio che questo libro ha parlato al tuo cuore. Ogni romanzo crea un'empatia diversa con il lettore. Dipende, credo, dalla sensibilità e dal coinvolgimento di colui o colei che legge. Grazie per queste riflessioni, leggerò quanto prima "Tredici".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ciò che ho provato leggendo ti sia arrivato attraverso la recensione. Spero di leggere presto il tuo commento!

      Elimina
  2. Me ne hanno parlato molto male, in generale, ma ho sempre voluto leggerlo, quindi mi sa che mi lascerò convincere da te ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe, non posso che sentirmi onorata per questo!

      Elimina
  3. Ciao, sono una tua nuova follower ;)
    Ho letto questo libro due volte e lo leggerei ancora. Bellissima recensione, scritta con il cuore. Sono contenta che ti sia piaciuto come è piaciuto a me, così le persone proveranno a leggerlo nonostante le critiche negative!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvy, benvenuta!!
      Sono contenta che il libro sia piaciuto anche a te e che la recensione ti abbia colpita.
      Grazie di esserti iscritta, spero di rileggerti presto!

      Elimina
  4. Mi incuriosisce da un po' di tempo questo libro...ho l'ebook mi pare e credo che lo leggerò presto!! ^^

    RispondiElimina
  5. A me purtroppo non è piaciuto.. tema importante, trattato con troppa superficialità. Non sono proprio riuscita a provare dispiacere per Hannah. So che è un discorso delicato e che non bastano poche righe, ma mi è rimasta tanta rabbia per il messaggio (negativo, secondo me) che il romanzo lascia.. Hannah non era una ragazza disperata, è stata solo codarda e la cosa non mi è mai andata giù. Peccato, perché l'idea era buona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Codarda o no, ha fatto la sua scelta ed io non credo che una cosa così si decida di punto in bianco, se non ci si sente davvero svuotati.

      Elimina
    2. Forse, ma purtroppo l'impressione che ho avuto io è stata proprio quella :(

      Elimina
    3. Ripensandoci adesso (leggevo il commento di Roby, che immagino fosse legato a ciò che ho scritto io), forse "superficiale" non è la parola giusta. Sono anni che leggo storie vere, cronache, diari e romanzi, libri di malattie, abusi, suicidio, abbandoni e violenze.. forse il problema è che sono abituata a un livello più "vero" di dolore, e 13 resta pur sempre una storia inventata, che di conseguenza manca di quel qualcosa. Parlo per me eh, ovviamente xD non so, ci ho provato U.U

      Elimina
    4. Non so se si riferiva a te o alla frase che ho scritto io nella recensione, ad essere sinceri. Pensavo alla rece, ma ora mi hai messo il dubbio lol
      Comunque ho capito quello che intendevi dire. Alla fine hai ragione sul fatto che manca l'immagine classica delle storie vere , però bho.. A me questo libro è piaciuto comunque tantissimo.
      Il che non vuol dire che deve automaticamente piacere a tutti XD

      Elimina
    5. Per immagine classica intendo il fatto che addentrandosi in una storia vera, già le emozioni tirate in ballo sono più forti che in una inventata e c 'è più immedesimazione.
      Mi ero espressa male XD spero di essermi fatta capire un pò meglio ora! Anche se dubito. Sarà l 'ora ahah

      Elimina
  6. Bellissima recensione Ile. Questo libro già mi ispirava, ma tu mi hai convinta! Spero di leggerlo al più presto :3

    RispondiElimina
  7. Anche io ne ho sentito parlare abbastanza male in generale, però mi ha sempre attirato. E dalla tua recensione si vede che ti ha colpito molto.. penso che gli darò una possibilità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di seguire il tuo istinto e spero che il libro non ti deluderà!

      Elimina
  8. Bellissima recensione!Sono daccordo con tutto ciò che hai scritto!
    Per me non è trattato in modo superficiale,cioè Hannah ha fatto quello che ha fatto per un motivo ben preciso e dopo tutto quello che ha passato non gliene do una colpa. Questo libro è davvero qualcosa di indescrivibile,dopo che ho finito di leggerlo non sapevo cosa pensare. Toglie il fiato e fa molto riflettere.
    Sono contenta che a te sia piaciuto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io sono molto contenta di trovarti d'accordo!
      Credo che, alla fine, questo libro doni qualcosa anche a seconda di chi lo legge. Forse sono stata condizionata dalla mia forte emotività ma, in ogni caso, questo libro mi ha spezzato il fiato!

      Elimina
  9. Ileee le tue parole mi hanno colpito! Tredici non era affatto nel mio radar ma quasi quasi posso dargli una chance...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so come, ma coi tuoi commenti riesci sempre a farmi sorridere!

      Elimina
  10. Ciao Ile! Questo libro mi ispira tantissimo *_* dalla trama sembra poi anche un tantino inquietante..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti lo è abbastanza, soprattutto all'inizio!

      Elimina
  11. Confesso che non lo conoscevo... però ci farò un pensierino dopo la tua recensione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di averti fatto conoscere un nuovo libro!

      Elimina
  12. Che belle parole Ile, sei riuscita a trasmettere l'emozione che il libro ti ha procurato. Ho questo libro in wishlist da qualche anno, e anche io purtroppo mi sono dovuta confrontare con queste scelte estreme ben due volte, e ancora non ho elaborato la cosa.. Sono ancora più curiosa di leggere questo libro per cogliere il suo messaggio nascosto! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di esserci riuscita, temevo di aver parlato tanto senza essere riuscita a cogliere ciò che mi ronzava per la testa!!
      Ricambio l'abbraccio

      Elimina
  13. Ciao Ilenia...volevo leggere questo libro da un po' ma le critiche negative mi avevano un po' smontata...poerò la tua recensione mi risolleva....sicuramente lo leggerò appena avrò un po' di tempo...

    RispondiElimina
  14. Complimenti per la recensione! Scrivere di un libro simile non è per niente semplice... :)
    L'ho letto parecchio tempo fa, ma è comunque un libro che resta impresso. Personalmente mi era piaciuto, anche se dire che un libro simile mi è piaciuto mi sembra brutto perché non è piacevole la storia che racconta, però posso anche capire il perché di alcune delle critiche negative, che, anche se non condivido pienamente, non mi sento neanche di accantonare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Comunque sono assolutamente d'accordo, nemmeno io accantono i commenti negativi. Anzi, capisco chi non ha apprezzato appieno il libro perché è piuttosto potente, ma forse non è scritto nel modo in cui se l'aspettavano..

      Elimina
  15. Ciao, bella recensione *-*
    Io l'ho trovato un libro molto forte e al contempo molto bello ed era da tantissimo tempo nella mia Wish List, quindi sono contenta di essere finalmente riuscita a leggerlo *-*
    Non mi è dispiaciuta la crudezza di alcune scene, che ritengo sia stata necessaria a far capire tutti i sentimenti e la disperazione che ha portato Hannah a quel gesto, ma allo stesso tempo ho apprezzato il fatto che la sua voce narrante non cadesse mai nel patetico o nel banale.
    Se ti interessa leggere la mia recensione la trovi qui :3 .
    Un salutone,
    Rainy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è piaciuto davvero molto. Mi ha dato delle sensazioni ed emozioni fortissime!
      Sono contenta che sia piaciuto anche a te, passo volentieri a leggere la recensione!

      Elimina
  16. Ciao Ilenia, cercavo recensioni su questo romanzo e sei comparsa tu!:) mi hai molto incuriosita, mi piace leggere i libri che hanno pareri contrastanti. per cui lo leggerò sicuramente! mi sono aggiunta ai tuoi lettori!A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saya! Benvenuta! Sono contenta di averti incuriosita, se ti va di farmi sapere il tuo parere una volta che lo hai letto, ti aspetto!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)