Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

venerdì 8 aprile 2016

Alla scoperta di: 'San Pietro' di Alberto Angela (Perugia, 6/04/2016) + piccola sorpresa

Buongiorno carissimi lettori!! Oggi sono emozionatissima mentre scrivo questo post perché giusto un paio di giorni fa ho avuto l'onore di incontrare dal vivo Alberto Angela, alla presentazione del suo ultimo libro 'San Pietro. Misteri e meraviglie in un racconto lungo 2000 anni'. Avrete sicuramente già visto alcune foto su Instagram e sulla pagina Facebook del blog, ma qui ci tenevo a parlarvi un po' meglio di questa giornata! Non sono riuscita a mettere prima questo post, ma meglio tardi che mai, no?

*fila in attesa dell'arrivo di Alberto Angela*

Durante il Festival Internazionale del Giornalismo, che si è tenuto qui a Perugia dal 6/04 al 10/04, è stato ospite Alberto Angela, per presentare il suo ultimo libro attraverso una conferenza interessante sulla storia della Basilica di San Pietro. La giornata è iniziata con una lunghissima attesa fuori dal luogo dell'incontro, ovvero la Sala dei Notari di Perugia. 
Contate che l'incontro era alle 18:00 ed io, mia madre e mia sorella eravamo lì già dalle 15:00. Per fortuna, direi, perché quella che vedete qui sopra è la fila immane che attraversava buona parte del centro storico verso le 16:00.
L'attesa è stata abbastanza stancante, perché ce ne stavamo tutti attaccati come sardine, però alla fine siamo stati ripagati! Le porte sono state aperte e ci siamo fiondati all'interno della Sala per aspettare l'inizio della conferenza.

*io, mamma e sorella, felici di essere riuscite a trovare posto in quarta fila*

E' a questo punto che abbiamo avuto la prova della generosità di Alberto Angela che, notata la quantità di persone che purtroppo non erano riuscite ad entrare nella sala ha deciso non solo di ripetere la conferenza ben due volte di seguito (cosa che non era prevista, infatti il tutto doveva concludersi verso le 20:00) per poter permettere a tutti di seguirla, ma anche di fermarsi fino a tarda sera per firmare libri e fare foto (contate che noi tre abbiamo dovuto aspettare fino alle 23:00 per riuscire ad avvicinarci a lui e non eravamo le ultime della fila!). E' stato indubbiamente stancante per tutti, se contate che siamo stati otto ore lì in attesa, ma è stato tutto ripagato dall'enorme gentilezza di Alberto che si è messo a disposizione di tutti, dimostrando una grande umanità.
Prima di iniziare la conferenza,  Alberto si è soffermato sul significato dell'essere giornalisti ed ha dato degli importanti consigli a tutti coloro che aspirano a questa professione. Una cosa che mi è rimasta in mente come se me la stesse dicendo ancora è questa frase: 'Ricordate che la qualità paga sempre, non la quantità'. La cosa più importante dell'essere giornalisti è l'attendibilità.
La conferenza è stata davvero interessante e si è svolta tutta attorno a San Pietro. Alberto Angela ci ha portato all'interno della Basilica con un documentario 'dal vivo', trasportandoci tutti con il suo modo di fare simpatico e leggero. In poco più di un'ora abbiamo davvero vissuto duemila anni di storia, aiutati da immagini che ci hanno permesso di vedere concretamente tutto ciò che ci veniva spiegato.
Qui di fianco vedete le fasi della costruzione della Basilica, che ci sono state raccontate sotto il punto di vista sia storico che artistico, seguendo i capitoli del libro 'San Pietro. Misteri e meraviglie in un racconto lungo 2000 anni'.
Non c'è molto da dire sulla conferenza in sé, siccome Alberto non si è soffermato sul perché ha deciso di scriverla o sul cosa lo ha spinto ad approfondire proprio questo pezzo di storia, ma è stata davvero come una lezione di storia, o come seguire una puntata di 'Ulisse' dal vivo, quindi se vi dicessi ogni singola cosa di ciò di cui ha parlato Alberto Angela, creerei un post su tutta la storia di San Pietro, con annesse date, nomi e quant'altro che, per quanto possa essere interessante, credo che sarebbe eccessivo per questo post, anche perché sarebbe come dirvi minuziosamente tutto ciò che è narrato nel libro.


Alla fine della conferenza, abbiamo aspettato che concludesse anche la seconda, dopodiché - finalmente! - siamo riuscite ad avvicinarci ad Alberto dopo un'altra interminabile fila.
Qui di seguito trovate me che faccio autografare uno dei suoi libri. Abbiamo fatto firmare ogni libro a nome di mia sorella, perché i volumi sono suoi e perché è lei la fan numero uno di Alberto in casa!
Oltre questo, a fianco, trovate la piccola sorpresa a cui ho accennato nel titolo: un saluto per me e per tutti voi scritto e firmato direttamente dalla penna di Alberto Angela 

Spero che il mio pensiero viabbia fatto sorridere!
A presto!

29 commenti:

  1. Quanta invidia, quanta invidia! ;)

    RispondiElimina
  2. Non ci posso credere, incontri Alberto Angela e ti fai fare pure la dedica ai lettori del blog...grande!! Concordo con Stories, quanta invidia...dev'essere stato spossante stare in coda per 3 ore, ma se è per gli Angela questo e altro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 3 ore senza contare quelle dopo la conferenza!!!
      Comunque sì, ne è valsa la pena!!

      Elimina
  3. Io non l'ho mai seguito (ma conduce anche dei programmi giusto?) però è stato carino fargli scrivere un salutino per i lettori, vedo che piace a molti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìsì, in televisione conduce 'Ulisse' e 'Passaggio a nord-ovest' che sono sempre documentari! Poi ha partecipato alla produzione di programmi come 'Superquark' e altri, sempre in tema.
      Una volta su Rai 1 aveva fatto anche uno speciale sul museo egizio di Torino. Quel museo ho avuto l'onore di vederlo dal vivo perché mi ci ha portato Gennaro e devo dire che è davvero bellissimo!

      Elimina
    2. Il museo egizio l'ho visitato, diversi anni fa! Davvero interessante :)

      Elimina
    3. Io l'ho trovato meraviglioso *-*

      Elimina
  4. Che meravigliaa! Alberto è un tesoro nazionale *w*

    RispondiElimina
  5. oooohhhhhh che cosa bellissima! Mi dispiace che sia stato stancante ma la sua gentilezza vi ha ripagato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcun altro al posto suo non sarebbe stato fino a mezzanotte in quella sala dalle sei del pomeriggio, solo per permettere a tutti di vedere la conferenza e incontrarlo!!!

      Elimina
  6. non sono una fan, ma sono contentissima per te ^^ si vede che ci tenevi!

    RispondiElimina
  7. bellissima esperienza, si legge davvero tanto dalle tue parole. Ammetto di invidiarti un po'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono contenta che si capisca che è stata davvero una bella giornata!!

      Elimina
  8. Wow che fortuna, a me incanta quando lo sento parlare, ha una dialettica e una cultura che in pochi hanno;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal vivo fa lo stesso effetto!!
      Con la differenza che si lascia andare anche in qualche battuta divertente che alleggerisce un po' il discorso!!!

      Elimina
  9. No, cioè. No. Oddioooo hai incontrato Alberto Angela!!!!!! Dev'essere stato emozionantissimo *___* Cielo, se ti invidio! Comunque, è stato davvero gentilissimo a restare tutto quel tempo, si vede che ci tiene davvero a quello che fa. Inoltre è stato davvero molto carino a fare una dedica anche ai lettori di Libri di Cristallo XD Sei stata davvero fortunata e il tema molto molto interessante. Poi, io mi guardo sempre Ulisse e spesso anche Passaggio a Nord-Ovest e quindi....WOW!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto entusiasmo nel tuo commento!! Magnifico!

      Elimina
  10. Brava!! L'avrei fatto anche io se avessi potuto :)
    Hai fatto benissimo ad andare.. sono questi momenti che danno l'entusiasmo per leggere ancora di più ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che non posso spostarmi, cerco almeno di prendere al volo queste più che rarissime occasioni qui a Perugia!

      Elimina
  11. Ciao
    una bella esperienza. Forte la dedica. Anche tua mamma mi sembra molto emozionata.

    RispondiElimina
  12. I love your blog!
    Do you want to support each other's blog by following each other?:) Please let me know if you do so I can follow you right back x

    xoxo, Nastya

    MY BLOG NASTYA DEUTSCH
    INSTAGRAM

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)