Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

sabato 14 maggio 2016

Diario di una Blogger #2: Consigli su come mantenere attivo un blog e pensieri sulle collaborazioni

Buongiorno lettori!! Oggi è sabato, quindi è arrivato il momento di rispondere alla domanda più quotata della settimana! In realtà stavo morendo dalla paura che nessuno commentasse l'apposito post della settimana scorsa, poi però per fortuna vi siete fatti avanti. Giuro, ero terrorizzata ahahah
In questa puntata ho deciso di fondere due domande perché erano state votate a parimerito e toccano all'incirca gli stessi argomenti. Se fossero state diversissime tra loro avrei scelto a random!

E' una rubrica settimanale nella quale un sabato mi farete delle domande su qualche curiosità che avete nei miei confronti e il sabato successivo risponderò alla domanda più frequente; e così via. A questo link trovate tutti gli argomenti a cui ho risposto.


PUOI DARE DEI CONSIGLI PER MANTENERE UN BLOG? COSA NE PENSI DEL RAPPORTO TRA BLOG E CASE EDITRICI?
(Domande poste da Giusy P. , Jessica89, Chiara ed Avid Reader)

Allora, inizierei col dire che non so se sono la persona giusta a cui fare la prima domanda perché continuo a non considerarmi uno dei maggiori blog presenti nella blogosfera, però il mio pensiero su come poter mantenere attivo un blog e renderlo interessante ricade su dei semplici punti che cerco sempre di controllare e mantenere attivi nel mio angolino:

- i post, a parere mio, devono alternarsi tra loro. Non mi piace quando entro in un blog e trovo ottanta post consecutivi dello stesso stampo (ad esempio solo segnalazioni), ma apprezzo di più quando un post varia il contenuto dei suoi blog. E' una cosa che secondo me può essere fatta tranquillamente, in maniera istintiva (un post quando capita) o ciclica (ad esempio organizzando il blog in 'giornate'). Per quanto riguarda la mia esperienza personale, cerco sempre di programmare post diversi tra loro nel corso della settimana, alternando recensioni, segnalazioni, tag, eventi e quant'altro. Ovviamente non è sempre possibile e raramente succede anche a me di postare due cose simili;

-le recensioni incentrate solo su un unico genere credo scoraggino un po' chi passa in un blog. Molti leggono solo un genere letterario (nessun problema, a parere mio), ma non tutti apprezzano i nostri stessi gusti, quindi sicuramente è più probabile che qualcuno si iscriva al blog se nota una variazione tra i temi toccati;

-le prefazioni ai post secondo me sono fondamentali. La parte più bella di un blog è capire chi c'è dietro pian piano, scoprendo su di lui/lei sempre più cose. Per questo secondo me è importante scrivere qualche riga prima di passare al tema principale di ogni post. Quando entro in blog che passano direttamente al punto senza né un ciao né un arrivederci mi dispiace sempre un po'!;

-so che per molti la grafica dovrebbe essere accogliente, anche se in realtà io non tengo per niente conto della grafica di un blog. Purtroppo però non tutti la pensano come me e spesso i blog con una grafica poco curata tendono ad essere snobbati dagli altri (cosa tremenda a parere mio);

-rimanere con i piedi per terra è fondamentale. Ci sono ottocentomiliardidimilionidi(okay forse non così tanti) di blog nel mondo e personalmente non sopporto quando entrando in un blog sembra di essere al cospetto di un re, come se quello fosse l'unico blog importante al mondo.

Penso di aver detto tutte le cose più importanti che secondo me sono utili per portare avanti un blog e mantenere alta l'attenzione dei lettori. Un'altra cosa fondamentale è sicuramente quella di non aprire un blog solo per avere delle collaborazioni e con questo mi attacco alla seconda domanda.
Non voglio soffermarmi troppo su questo punto perché è spesso fonte di disguidi e litigi, quindi mi limiterò a dire il valore che hanno secondo me le collaborazioni con le case editrici: secondo me sono un ottimo modo per farsi un po' di visibilità e per restare aggiornati con le ultime uscite grazie alle newsletter. Indubbiamente è una sensazione meravigliosa ricevere libri gratis a casa. Insomma, come potrei dire che non è così? Non ci crederebbe nessuno ahahhahah
Sicuramente, però, ci sono rapporti diversi che sono ben visibili. Esistono blog che hanno collaborazioni ma non vi ci basano ogni secondo della loro vita, e ci sono blog in cui esistono solo le collaborazioni. In realtà è una cosa che mi infastidisce, perché spesso le case editrici non trattano alla pari i vari siti e si concentrano sopratutto su alcuni, indipendentemente dal lavoro che fanno o da quanto sono seguiti. Non ho la più pallida idea di quale criterio utilizzino o del perché preferiscano alcuni ad altri ed in realtà è una cosa a cui non cerco di pensare perché sono l'ultima persona al mondo che ha voglia di rompersi l'anima su cose così stupide (scusate, si può dire stupide vero?) ahahahahah
Prima di lasciarvi voglio rispondere ad una terza domanda specifica che ha aggiunto Chiara. Mi ha chiesto se ho mai desiderato chiudere il blog e, sì, è successo. Ho avuto molti periodi no, in cui il blog mi sembrava solo una sciocchezza e la blogosfera mi sembrava un posto da evitare, piena di veleno ed invidie. Altre volte volevo chiuderlo perché perdevo interesse per la lettura (sì, a volte mi succede). Poi però ogni volta mi sono guardata attorno e mi sono ripresa: nulla potrà portarmi via il mio angolino.

Allora, ho soddisfatto la vostra curiosità?
Voi avete qualche altro consiglio da dare?

40 commenti:

  1. Ottimo post! Grazie dei consigli

    RispondiElimina
  2. Mi piace questa tua rubrica!.
    Come si fa a collaborare con gli editori?. Basta contattarli sulle pagine Facebook?. Ciao. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito ci sono gli indirizzi email nei siti delle case editrici!

      Elimina
  3. Condivido più o meno tutto quello che hai scritto, e in particolare il punto riguardante le collaborazioni con le case editrici: parlo da parte esterna alla faccenda, in realtà, perché non ho mai avviato (né chiesto, né desiderato) collaborazioni con nessuno, dal momento che ricevere libri comporterebbe l'obbligo per me insostenibile di leggere quel dato romanzo nel giro di breve tempo... a me piace comprare il libro oggi, per leggerlo quando mi pare. Fosse pure fra un anno, due, tre o dieci! XD Comunque resta il fatto che i blog che si concentrano esclusivamente sui titoli che vengono proposti loro di volta in volta, dopo un po' corrono secondo me il rischio di diventare un po' troppo modaioli (e non ti dico quant'è frustrante aprire la bacheca di blogger e trovare che il novanta per cento dei blog pubblicano la recensione dello stesso libro nell'arco degli stessi due o tre giorni...).
    Concordo anche con la questione della necessità di alternare i generi, ma in questo sono come un prete che predica bene e razzola male: onestamente, mi interessano quasi solo l'horror e il fantasy, e non esiste sulla Terra che io mi costringa a leggere della roba diversa solo per compiacere il gusto dei lettori... siamo in tanti, e se quello che leggo non interessa a nessuno eccetto che a me, be'... suppongo che continuerò a correre semplicemente il rischio! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah vabbè quello è sicuro! Non intendevo che si deve leggere roba che non ci piace per accontentare gli altri xD
      In ogni caso con me non si corre il rischio di essere schifati dato che leggo di tutto ahahahah quindi qualsiasi genere recensisca un blog mi sta bene xD

      Elimina
    2. Ecco, io sono d'accordo con Sophie xD
      è vero, collaboro con alcune case editrici, però è raro che io chieda di leggere un libro in anteprima perché mi piace "comprarlo oggi, per leggerlo quando mi pare". E concordo anche sul fatto che alcune blogger non fanno altro che leggere libri inviati dalle case editrici e guarda caso le loro recensioni sono sempre positivissime. Sinceramente mi annoiano e ho iniziato a diffidare di loro.

      Elimina
    3. Di libri in anteprima io credo di averne letto uno. A volte mi capita di riceverli (ma proprio di raaaaado), ma alla fine li leggo sempre quando sono già usciti ahahahahahah Sono pessima xD

      Elimina
  4. Post davvero molto interessante! Sono d'accordissimo su tutti i punti! :P

    RispondiElimina
  5. Ciao, mi è piaciuto molto il tuo post: il mio è un blog giovane (è nato quest'anno), quindi mi ha interessato leggere i tuoi consigli, sui quali mi trovo perfettamente d'accordo. Io non collaboro con case editrici e non credo che lo farò, perchè considero la lettura un passatempo e mi piace leggere in base alle mie scelte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea Ariel!
      Se non erro seguo già il tuo blog, ma vado a controllare!

      Elimina
  6. concordo con molte delle cose che hai scritto, in particolare con il 'fattore umiltà', a presto! :)

    RispondiElimina
  7. Aaah io amo le prefazioni dei post! Spesso sono le parti più divertenti *-* E sono assolutamente d'accordo anche sul fatto che i post debbano alternarsi. Dopo un po' che vedo solo recensioni o segnalazioni mi stufo e passo oltre XD Grazie mille per aver risposto alla mia domanda! è stato utilissimo questo post ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io le amo, trovo siano la parte più interessante di un blog, oltre agli argomenti dei post ovviamente. Sono belle perché permettono di conoscere il blogger e spesso anche di fare quattro risate tutti insieme!
      ps.: figurati, era una bella domanda e non potevo non rispondere!

      Elimina
  8. Giustissimo parole sacrosante! Io a volte ho paura di non arrivare alla gente per quello che sono ma mi piace talmente tanto scrivere della mia passione che tutto viene in secondo piano!:)

    RispondiElimina
  9. Ciao! sono passata a dirti che mi è piaciuto molto come hai "impostato" questo post. Sono d'accordo con te su quasi tutto, anche se poi sono la prima a non riuscire a tener fede ai miei propositi (nel mio blog, ad esempio, ci sono decisamente più recensioni che rubriche). Ti ho letta con interesse. Baci.

    RispondiElimina
  10. Ciao! Bellissimo post, sono d'accordo con tutto quello che hai detto.
    Devo essere sincera, mi piacerebbe stringere una collaborazione con qualche casa editrice per poter avere libri gratis (sempre ben accetti xD) e restare aggiornata sulle prossime uscite però allo stesso tempo ho paura che poi mi sentirei obbligata a leggere un certo libro e finirlo in fretta mentre magari in quel periodo avrei voglia di leggere qualcos'altro...comunque mi sa che un giorno potrei fare un tentativo e vedere che ne esce. Ma in caso dove dovrei richiederne una? Dovrei avere un certo numero di followers?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo ci sia un limite minimo di follower. Ho visto che i libri vengono mandati un po' a tutti, indifferentemente dai seguaci che si hanno!

      Elimina
  11. Anch'io cerco di tenere conto di tutte le cose che hai elencato, a parte per la grafica cosa di cui sono totalmente incapace e che mi dispiace un po' :/ anyway spero ci siano persone che apprezzino lo stesso ^^ mi piace sempre di più questa rubrica! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto sopra, a me la grafica lascia indifferente. Se è bella la apprezzo, se è semplice la apprezzo uguale xD
      Sono contenta che la rubrica ti piaccia!

      Elimina
  12. Mi fa piacere aver letto il tuo punto di vista! Concordiamo assolutamente sulle collaborazioni, è sempre scoraggiante vedere un blog che basa tutto solo su questo. E anche a me piace un blog che ha vari contenuti, mi tiene incollata agli aggiornamenti =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me i blog che variano un po' il loro contenuto sono quelli che incuriosiscono di più!

      Elimina
  13. Ciao Ile, anche io concordo con molte delle tue considerazioni, e seguendo un sacco di blog (su bloglovin saranno un centinaio!! O.O) trovo più noiosi quelli che pubblicano ogni giorno a tutti i costi, a discapito della qualità del post o che fanno solo post di segnalazione, preferisco la varietà di argomenti, rubriche, qualcosa di personale, etc...
    Per le collaborazioni confesso di non essermene troppo interessata, ho provato solo una volta con una CE che davvero ammiro e con cui mi sarebbe piaciuto avere a che fare (la Elliot), ma non mi ha nemmeno mai risposto e mi sono arresa!! Fare una collaborazione con una CE qualunque, solo per avere libri in omaggio non mi interessa, la vivrei come una costrizione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Elliot non la conosco in realtà. O magari ho qualche suo libro, ma ora non me ne viene uno in mente x.x
      Comunque concordo. Si vede la differenza tra qualcuno che chiede un libro per il gusto di leggerlo e chi invece lo chiede per fare numero o per averlo a gratis.

      Elimina
  14. Concordo anche io con quello che hai detto, a volte capita di vedere sulla home di blogger la recensione dello stesso libro in tot blog diversi, e mi dispiace molto. Per questo tendo sempre a "snobbare" le ultime usciteXD Io di solito scrivo poco su di me nei post perchè penso che alla gente non interessi!XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha io scrivo poche cose molto sul personale, però mi piace chiacchierare di cose a caso prima dei vari post. E' una cosa che mi fa sentire più 'mamma' del blog!

      Elimina
  15. Bel post, complimenti! Mi piace soprattutto il fatto che ci sia qualcuno che non si sofferma solo sulla grafica ma si ferma a leggere anche i blog di chi non è un mago di html... lo faccio sempre anche io! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si bhe, una bella grafica è sicuramente un piacere per la vista, ma di sicuro non fa di un blog qualcosa di migliore se poi ha carenze nei contenuti!
      Sono contenta di sapere di non essere l'unica a non guardare troppo la grafica!

      Elimina
  16. Ciao cara Ilenia - Buona giornata e settimana carissima
    Interessante il tuo post - direi che sono d'accordo su quasi tutto quello che hai detto.
    SIcuramente sulll'alternarsi del tipo di post e di argomenti ...... sulle prefazioni che aiutano a conoscere il blogger ..... insieme agli "articoli" di cui sceglie di parlare e soprattutto sul rimanere coi piedi per terra. Molti blogger che crescono fino a diventare giganteschi ad un certo punto si montano un pò la testolina .........
    Per quanto riguarda invece le recensioni incentrate solo su un unico genere ..... non sono molto d'accordo - vedi il mio blog - è incentrato sul fantasy e nonostante questo ha quasi raggiunto i 700 followers ..... p.s. anche se ne ha persi alcuni ultimamente grazie agli strani giri fatti da google. Io non leggo solo fantasy, ovviamente ma la mia passione è quel genere ed il mio blog non è un blog letterario - per cui forse la cosa è un pò diversa.
    Bel post Brava. Una cosa su cui io non mi baso sono vere e proprie collaborazioni con le case editrici. Non trattano mai i blog da pari a pari - hanno dead line quasi assurde (almeno quelle di una certa dimensione e che hanno contattato me). Quindi non ho vere e proprie collaborazioni con case editrici - ho collaborazioni sporadiche ;-) per certi libri particolari e con piccole case editrici non amo dover spostare tutta la mia lista recensioni perchè per recensire quel libro devo farlo in un mese ;-) oppure non farlo ...... In quel caso non lo faccio :-) Io non posso leggere 24 ore su 24 e tutti i giorni ho anche una vita out of line ed anche on-line ho altro da fare ...... Insomma collaborare con un editore può essere bello in certi casi ma ha i suo lati negativi. Io collaboro più con gli autori . . . . . Probabilmente bisogna trovare anche la Casa Editrice giusta.
    Riguardo al metodo che usano le case editrici per scegliere i blogger per collaborare con loro, non ne ho alcuna prova. ma credo davvero che l'unico metodo che usano per sceglierli sia il numero di follower del blogger. Contattano solo blog che hanno un altro numero di followers. Almeno questo penso io ......... il problema è che sono tutti "lavori" da blogger per cui, essendo gratis non puoi pretendere che le cose siano fatte a razzo - invece queste ti trattano come se fossi un lavoratore dipendente e pretendono velocità etc. etc.

    Buona giornata carissima ed ottima settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arwen!
      Ti assicuro che molti blog con anche meno di 100 o 200 follower collaborano con grandissime case editrici, quindi non credo sia quello il criterio che viene utilizzato. E' una cosa che mi piacerebbe capire, ma allo stesso tempo non ho la voglia di starci a sbattere la testa ahahahahah
      Buona serata e buon proseguimento!

      Elimina
  17. Post molto interessante.
    Concordo su tutto. Ammetto che quando ho aperto il blog non sapevo bene come muovermi e infatti i post dell'inizio sono molto diversi da oggi, ma c'è sempre da migliorare e quindi apprezzo che nei blog si parli anche di questo genere di cose

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che il post ti sia piaciuto!

      Elimina
  18. Post fantastico, grazie per questi consigli li trovo sicuramente molto utili soprattutto quello in cui dici di variare con i temi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania! Mi fa piacere che tu abbia trovato utile il post!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)