Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

domenica 4 maggio 2014

Recensione: 'Cosa vuoi fare da grande' di Ivan Baio e Angelo Meloni

Titolo: Cosa vuoi fare da grande
Autore: Ivan Baio e Angelo Meloni
Pagine: 184
Prezzo: € 12,00
Editore: Del Vecchio Editore


TramaGuido Pennisi e Gianni Serra sono due bambini strani; nessuno sembra accorgersi di loro nella Scuola elementare Attilio Regolo di Milano. Figuriamoci il giorno più atteso dell’anno, il giorno in cui l’anonimo istituto si prepara ad accogliere il più famoso e ricco inventore del mondo, colui che ha dato alla luce il “futurometro”, una macchina destinata a cambiare il futuro dei ragazzi e il sistema dell’istruzione italiana. È tutto pronto nella palestra: festoni appesi, mamme in ghingheri, autorità tirate a lucido. Un’Italia da sempre provinciale è accalcata in quello stanzone, un Paese di adulti mancati pronti a lavarsi le mani del futuro dei loro pargoli con la benedizione della tecnica. La sfida finale alle fantasie infantili è cominciata, ma, forse, gli adulti non hanno fatto i conti con i terribili gemelli Smargotti della terza F. Cosa vuoi fare da grande è un romanzo divertente e avventuroso in cui i sentimenti sono trattati con delicatezza e verità. Una storia che semina ironia e malinconia, lasciandoci alla fine, sbalorditi, di fronte alla domanda che non dovremmo mai smettere di porci.


Recensione:
"Un romanzo tragicomico sul futuro dell'istruzione italiana"

Inizio questa recensione in modo un pò insolito, ovvero riportando il commento che aleggia sulla copertina del volume stesso. Il punto è che questa frase riassume esattamente tutti i pensieri che mi sono apparsi in mente leggendo questo libro; a partire dal divertimento, alla riflessione. 
Direi che questa storia è costituita da un umorismo Pirandelliano, un metodo alternativo per descrivere la profondità della realtà, cercando però di farla apparire sotto forma di scene quasi comiche. 
La storia inizialmente mi era apparsa strana, in quanto non riuscivo a collegare tutti i salti nel tempo e i cambiamenti da un punto di vista a un altro, poi mi sono integrata perfettamente, scoprendo così una lettura scorrevole ed affascinante, contornata da tanti, drammatici personaggi.
Questi ultimi sono in perfetta sintonia l'uno con l'altro, nonostante le diverse storie che li hanno portati a quell'istante fatidico in cui il 'futurometro' viene portato in Italia e mi sono rimasti impressi per la loro simpatia e la loro semplicità. 
Il finale, quasi sconcertante e allo stesso tempo tremendamente veritiero, mi ha portata a riflettere sulla superficialità che rincorre le nostre vite e mi ha fatto sperare in una maggiore diffusione di questo volume che, come avrete capito, consiglio a tutti; se non per la storia, almeno per i concetti chiave.


18 commenti:

  1. Mi attira tanto, tanto! Poi la Casa Editrice ha il mio cognome: saremo parenti? :P

    RispondiElimina
  2. Scusa se infesto un post diversissimo, passo per dirti che finalmente ho fatto il tag e per lasciarti il Link :)
    Comunque me lo segno. Cosa voglio fare da grande? Non lo so, so che la società ha progetti diversi dai miei purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come per tutti, dopotutto.

      Passo subito e grazie di avermi lasciato il link!

      Elimina
  3. Ciao! Sei stata taggata in questo simpatico tag : http://leggerefantasy.blogspot.it/2014/05/tagga-il-libro.html
    Vieni a vedere di cosa si tratta!
    Buona serata
    Anita

    RispondiElimina
  4. Anche a me non è dispiaciuto per quanto abbia trovato delle parti davvero iper caratterizzate che hanno reso la lettura un po' pesante ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inizialmente ho notato la stessa cosa, poi però non gli ho dato molto peso.

      Elimina
  5. Questo libro rientra tra le mie prossime letture. Bella recensione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aquila, aspetto di conoscere anche il tuo parere!

      Elimina
  6. Molto molto carino questo libro! Una lettura diversa dal solito ^_^

    RispondiElimina
  7. Sembra davvero promettente :)

    RispondiElimina
  8. Oh bene! Non me lo posso perdere! :)

    RispondiElimina
  9. Ciao Ilenia!^^ Sembra davvero carino e la cover è molto simpatica!:)

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)